dislessia [Psicologia]

Definizione: disturbo specifico dell'apprendimento consistente nella mancata/parziale automatizzazione del processo di decodifica dei simboli grafici, che causa maggiori possibilità di errore e minore fluenza nella lettura, nonostante adeguati livelli cognitivi (Dr.ssa Paola Scalco)

Voci correlate:   Ipocondria    Lisosoma    Nevrosi    Paranoia  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "dislessia"

  • Mio figlio va male a scuola: pigrizia o DSA?
    Psicologia - I Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) riguardano il 2,5-5 % circa dei bambini in età scolare e si manifestano come difficoltà nelle abilità di lettura, di scrittura e di calcolo. Demoralizzazione, scarsa autostima e problematicità nelle relazioni sociali sono spesso associate al disturbo
     
  • I disturbi specifici dell’apprendimento
    Psichiatria - I disturbi specifici dell’apprendimento sono disturbi che compromettono le abilità di letto-scrittura e/o matematiche nel bambino in età scolare inficiando di conseguenza gli apprendimenti pedagogici. La forma più nota è la dislessia
     
  • Il trattamento dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento
    Psicologia - Una volta effettuata la diagnosi di Disturbo Specifico dell'Apprendimento, l'intervento terapeutico deve essere progettato in un'ottica multidisciplinare.
     
  • La diagnosi dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento
    Psicologia - I DSA sono una categoria diagnostica complessa ed eterogenea, per i quali è stata identificata una procedura di diagnsi in due fasi: clinica (identificazione)e funzionale (caratteristiche).
     
  • I disturbi specifici di apprendimento
    Psicoterapia - I disturbi specifici di apprendimento (learning disabilities) sono un gruppo di disordini che si manifestano con importanti difficoltà nell’acquisizione e uso di abilità.
     
  • Un figlio: irrequietezze prolungate, gesti dolci, pigro e intelligente, dislessico e bellissimo
    Psicologia - La dislessia, o disturbo specifico di apprendimento di lettura, costituisce l'esemplificazione più significativa dei disturbi specifici di apprendimento (DSA).
     

Consulti relativi a "figlio"

News relative a "figlio"

  • La paura del confronto
    Psicologia - Ognuno di noi nella sua vita ha evitato e si è sentito bloccato nel confronto con qualcuno. Ha evitato magari di dire qualcosa che non gli andava bene al suo datore di lavoro, al o alla partner, al genitore, al figlio ecc.     Le situazioni che si evitano nelle relazioni Ognuno di noi può pensare a molteplici situazioni della vita nelle quali si sentirebbe intimidito, a di [continua...]
     
  • Cognome della madre? Identità personale, fantasie sulle origini e problemi dello sviluppo
    Psichiatria -                                       COM'E' CAMBIATA LA LEGGE SUL COGNOME DEI FIGLI    Dopo che la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo ha chiesto l'infrazione per l'Italia peoich&eacut [continua...]
     
  • La "buona scuola" e le "Buone Mamme"
    Gnatologia clinica - “Oggi Adriano si è comportato male in classe. Anche se richiamato più volte ha continuato a fare dei piccoli rutti, disturbando la lezione”.  Questa nota è stata scritta da un insegnante di "sostegno" di una scuola media della zona di Monte Mario di Roma. Adriano frequenta la prima media e ha tredici anni, all'età di un mese un terribile episodio di bro [continua...]
     
  • E’ la Seggiola il vero nemico dello spermatozoo ?
    Andrologia - Una coppia sub fertile a cui si è detto come la carenza di spermatozoi decenti nel liquido seminale sia la causa principale del problema entra, nella maggioranza dei casi, in uno stato mentale in cui è chiara la percezione, emotiva quanto reale, del problema. L’espressione anglosassone “ struggling for kids” che identifica i soggetti sub fertili rende abbastanza ben [continua...]
     
  • Denti e bambini: ciuccio e dito amici-nemici
    Odontoiatria e odontostomatologia - Cosa significa e perchè il ciuccio è così importante per il bambino? image courtesy from Fimb Il ciuccio ricorda il capezzolo della mamma e quindi in sua assenza cerca calma e autoconsolazione. Inoltre: concilia il sonno; aumenta la sicurezza e protezione; come per un adulto che fuma, scarica la tensione; da un senso di piacere e per una completa crescita psicologica, a [continua...]
     
  • Trauma e neurocezione
    Psicologia - Tavola Rotonda, Stephen Porges: Attaccamento e Trauma” 19-21 Settembre 2014   Dagli studi quarantennali di Stephen Porges sulla neurobiologia comportamentale delle emozioni, sulla regolazione degli affetti, sul comportamento sociale interpersonale, è emersa la teoria polivagale, che sta avendo un grande successo fra i clinici di tutto il mondo per le sue implicazioni sul modo i [continua...]
     
  • Neo-papà: "obbligati" a casa per legge?
    Psicologia - “E’ necessario portare il congedo obbligatorio di paternità fino a quindici giorni entro il primo mese di vita del figlio”. Così ieri il presidente dell’INPS ha proposto che i papà rimangano a casa due settimane dopo la nascita del bimbo, pena un’ammenda pecuniaria. E’ mai possibile che la psicologia riceva un assist dall’economi [continua...]
     
  • Morta ragazza che aveva annunciato il suicidio su FB. Il lato oscuro dei social
    Psicologia - È morta nell'ospedale di Cagliari la ragazza che aveva tentato il suicidio annunciandolo su Facebook.La modella di 26 anni, che era in ospedale da metà ottobre, aveva scritto un lungo post, dove dichiarava che, da lì a breve, si sarebbe tolta la vita.E così ha fatto.I messaggi di solidarietà e di sostegno psicologico a distanza, non erano riusciti a farle cambiar [continua...]
     
  • L'importanza del trauma e il DPTS
    Psicologia - IL DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS (DPTS) Negli ultimi anni si è evidenziato un forte interesse sulle gravi conseguenze traumatiche sia nella strutturazione della personalità, sia sullo sviluppo psicopatologico, sia nella psicobiologia, per esempio nello studio dei processi della memoria e della consapevolezza. Si parla molto, attualmente, di stress e di disturbi post traumatici  [continua...]
     
  • Disabili, Professori, Dirigenti e genitori di bulli. Qualcosa non torna
    Gnatologia clinica - La storia di un cane, Tornado così si chiama, addestrato per entrare nello spazio privato di un piccolo BAMBINO AUTISTICO. A causa della sua patologia nemmeno la mamma lo può avvicinare, una specie di "rottura della barriera" di cui si circondano, loro malgrado, le persone affette da questa disabilità. Questa notizia rende ancora più odioso il comportamento dei genitori [continua...]
     

Consulti recenti su "figlio"



  Il termine figlio è stato visto 3335 volte.
 

Specialisti in Psicologia:


Trova il tuo Psicologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,50         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy