L’Alopecia areata (AA) è una malattia cronica infiammatoria autoimmune, che causa la perdita di capelli e peli in qualsiasi parte del corpo, indipendentemente dal sesso e/o dall’età.

Alopecia Areata Donna

Risulta avere un background multifattoriale tra cui:

  • la predisposizione genetica,
  • l'autoimmunità,
  • l'influenza dei diversi fattori ambientali,
  • gli agenti infettivi,
  • l'uso di farmaci,
  • lo stress emotivo.

È evidente l’associazione tra eventi stressanti e la sua insorgenza, così come gli eventi di vita emotivamente stressanti. Tali eventi non solo sono fattori correlati ad alcune malattie legate allo stress quali l’ansia o la depressione, ma sembrano essere legati ad un aumento di rischio di malattie in soggetti di età adulta con maggiore sensibilità allo stress.

Anche lo stress psicosociale giocherebbe un ruolo fondamentale nell'insorgenza e nell'esacerbazione di questa patologia. La percentuale di pazienti con alopecia che riportano un'esacerbazione dello stress oscilla dal 6,7 % al 96%.

Sia fattori psicologici sia psicopatologici possono rientrare quindi nella patologia di questa malattia.

Altri fattori che si ritiene possano causare effetti negativi sull'insorgenza, sulla durate e sull'esacerbazione di tale patologia risultano essere:

  • la presenza di situazioni traumatiche,
  • un livello elevato di nevrosi,
  • perdita di una persona cara,
  • divorzio,
  • perdita di lavoro (avvenuti prima della formazione di tale condizione),
  • presenza di alessitimia,
  • processi vascolari, genetici e ormonali,
  • una dieta carente di ferro,
  • disturbi del sistema nervoso,
  • fattori mentali.

Tra i disturbi mentali che risultano essere in comorbidità ci sono:

  • depressione,
  • ansia,
  • disturbo da ansia generalizzata,
  • fobia sociale,
  • disturbo post-traumatico da stress,
  • ideazioni suicidarie.

L’alopecia sembra essere collegata ad una maggiore prevalenza di disordini depressivi.

Una depressione clinica può causare effetti negativi sul funzionamento immunologico, evidenziando come i fattori psicoimmunologici possano contribuire nell'accentuarsi dello stress in soggetti affetti da AA.

L'alopecia areata, viene infatti inclusa nel gruppo di condizioni mediche a carattere dermatologico modificate da fattori psicologico, e che hanno una certa capacità di influenzare l'assetto mentale. 

Levenson cita la ricerca dedicata ai fattori di stress nei pazienti affetti da alopecia, che indica che il 66% circa dei pazienti, sperimentano eventi fortemente stressanti, mentre nel gruppo di soggetti sani, gli eventi stressanti erano riscontrati circa nel 22% dei pazienti.

Analogamente, la percentuale di eventi stressanti o traumatici era maggiore nei pazienti dermatologici. Problemi familiari sono stati riscontrati circa nel 45,6% dei soggetti affetti da alopecia areata, problemi personali sono riscontrati invece nel 35,7%.

Per determinare le determinanti psicologiche dell’alopecia areata, è stato sviluppato un profilo di temperamento, seguendo il concetto di Cloninger.

Le quattro dimensioni che caratterizzano il temperamento di una persona sono:

  • ricerca di novità, intesa come una predisposizione a reagire attivamente a nuovi stimoli esterni;
  • evitamento, inteso come la tendenza alla inibizione di una attività di fronte a stimoli esterni negativi;
  • predisposizione a sostenere una attività mediante rinforzi positivi,
  • persistenza, ossia la capacità di sostenere la propria attività. 

alopecia

I soggetti con alopecia areata, riferiscono problematiche legate alla ricerca della novità, in particolar modo nelle dimensioni cognitive, curiosità e impulsività, manifestando un livello di emotività negativa (rabbia, paura, ansia e bassa autostima) maggiore rispetto alla norma.

Pertanto, l'emotività negativa, risulta essere un predittore di numerose malattie tra cui l'ipertensione, il cancro, il diabete e le diverse malattie che colpiscono la pelle (psoriasi, lichen planus o alopecia).

Tale patologia sembra avere un forte impatto sulla qualità di vita dei soggetti, considerata peggiore in particolar modo verso i problemi emozionali, il funzionamento sociale, la salute fisica, l attività sociale, la vitalità e l'affaticabilità.

I pazienti che soffrono di alopecia areata si sentono socialmente alienati e respinti, spesso non accettano il loro corpo o la loro malattia, e si sentono stanchi di dover affrontare quotidianamente il loro disagio associato alla condizione dermatologica cronica di cui sono affetti.

Il problema dei disturbi mentali nelle condizioni mediche dermatologiche, può essere affrontato in due modi: da un lato si possono considerare le condizioni mentali come disturbi primari che si manifestano associati alla condizione dermatologica, dall'altro lato possono essere considerati come il risultato di una condizione grave e deturpante.

Il disturbo mentale più comune nei soggetti affetti da alopecia areata risulta essere il disturbo depressivo, che si verifica nel 39% circa dei soggetti affetti da tale condizione. Pertanto, si può affermare che l'alopecia, così come psoriasi e acne, appartiene ad un gruppo di malattie associate ad un più alto rischio di depressione. Indipendentemente dal fatto che non costituisce una minaccia per il Sé, un senso di vergogna e di sentirsi stigmatizzati può contribuire all insorgere di un disagio mentale.

La presenza costante di alopecia per un lasso di tempo molto esteso, può causare la presenza di disturbi mentali gravi, accentuati dalla mancanza di accettazione del proprio aspetto, ma anche dall’alienazione sociale.

La durata prolungata di emozioni negative come l'ansia e la tristezza, possono essere fonte di un marcato peggioramento nel funzionamento del sistema immunitario, portando così ad una esacerbazione dei sintomi dermatologici.

Il rischio maggiore di depressione si è verificato nei soggetti affetti da alopecia areata che hanno meno di 20 anni.

Per concludere, si può quindi affermare la multifattorialità dell’Alopecia Areata.

Il verificarsi di tale condizione dermatologica dipende quindi dall'interazione tra fattori genetici, fattori del sistema immunitario e/o processi ormonali, fattori psicologici, psicopatologici e alterazioni del sistema nervoso. I fattori psicologici, lo stress in particolar modo, risulta avere un ruolo particolarmente importante nell'insorgenza, nella gravità e nell'esacerbazione di tale condizione.

 

Fonti:

  • Psychological and psychopatological factors in alopecia areata, Marta Kuty-Pachecka; University of Wroclaw (2015).
  • Stress and Alopecia Areata: a psychodermatologic study; Madhulika A.Gupta, Aditya K. Gupta; Gena N. Wattell; Department of PsychiatrY, University of Western Ontario, London; Division of Dermatology, Department of Medicine, University of Toronto and Department of Statistics (1997).
  • Triggering Role of Stressful Life Events in Patients with Aalopecia Areata;  Ramin Taheri;Behnaz Behnam; Jafar Allavi Tousi; Maryam Azizzade; Mohammad Rafiee Mehrdad Sheikhvatan; Semnan University of Medical Sciences, Semnan; Tehran Heart Center, Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran. (2012).