Allergie respiratorie

Buona sera, vorrei esporre il mio problema per capire cosa mi succede.
In agosto dello scorso anno, mentre ero in vacanza in montagna, improvvisamente ho iniziato ad avvertire una strana sensazione alla gola, come se avessi granello di polvere e ha iniziato a mancarmi letteralmente l'aria, per circa 40/45 secondi, sono riuscita a respirare bevendo acqua.
Successivamente mi è successa la stessa cosa, ma mentre mangiavo se mi andava cibo per traverso, anche se riuscivo a deglutire per un po' di secondi continuavo ad accusare mancanza d'aria.
Inizialmente non ho collegato le cose, fino a che nell'ultimo mese ho avuto di nuovo due episodi, circa 20 giorni fa ed oggi.
Improvvisamente di nuovo sensazione di avere polvere in gola e senso di soffocamento rientrato bevendo acqua.
Ho consultato il medico di base che mi ha fatto assumere Fluspiral inalatore per 10 giorni e mi ha prescritto prove allergiche da fare in autunno.
Mi chiedo però se è possibile per capire cosa mi succede non attendere così a lungo e prendere nel frattempo qualcosa, come un generico antistaminico e poter fare già da ora le prove allergiche.
Sono molto preoccupata, ho paura di avere una crisi respiratoria peggiore, da non poterla gestire.
La mia dottoressa ha escluso possa trattarsi di asma, ma si può escludere con una semplice visita con stetoscopio in ambulatorio?
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 3,2k 172
L' asma si può escludere auscultando i polmoni. Se lei prende ora un antistaminico o un cortisonico, avrà un momentaneo sollievo, però non potrà fare alcuna prova allergologica, perchè verrebbe falsata. Il fluspiral prescritto dal suo medico non serve in quanto lei non è asmatica. Il suo problema stà in una alterazione nei muscoli della deglutizione, che non sono sincronizzati e danno la sensazione di soffocamento. Le consiglierei una visita neurologica.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore la ringrazio moltissimo, seguirò il suo consiglio.
Le auguro una buona giornata!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio