Utente 462XXX
Buongiorno,

dopo visita specialistica da andrologo mi è stato diagnosticato: varicocele 1°/2° grado testicolo sinistro e ipotrofia testicolare (6ml sinistro, 10 ml destro). Ho 34 anni, atleta da sempre, non fumatore da 6 anni, alto 1.90 x 80 kg. Ad oggi ho in mano questi risultati degli esami fatti in laboratorio:

P-ESTRADIOLO (E2) met.ECLIA : 44 pmol/L (fase follicolare: 45-854)
(picco ovulatorio:151-1461)
(fase luteale : 81-1251)
(menopausa : 0- 505)
(uomo : 94- 223)

S-LH (Gonadotropina luteiniz : 7,2 U/L (bambina prepubere:0,2-1,4)
met.ECLIA (fase follicolare:2,4-13,0)
(picco ovulatorio:14,0-96 )
(fase luteale: 1,0-11 )
(menopausa: 7,0-59 )
(uomo: 1,7-8,6)

P-FSH (Gonadotr. fol. stim.) : 8,2 U/L (fase follicolare:3,50-13 )
met.ECLIA (picco ovulatorio: 4,7-22 )
(fase luteale: 1,7-7,7)
(menopausa: 25-135)
(uomo: 1,5-13 )

TESTOSTERONE met.ECLIA : 10,50 nmol/L (M= 9,8-27,8; F= 0,22-2,90)


La prossima settimana dovrei fare spermiogramma e spermiocoltura. Inutile dire che sono in ansia. Secondo voi questi valori sono confortanti in vista di spermiogramma e spermiocoltura che dovrei fare tra qualche giorno? Estradiolo sembrerebbe basso.
Sono in attesa anche dell'esame del Testosterone totale. Per quanto riguarda la prolattina sembra proprio che sia scappato a qualche medico, era prescritto.

Grazie in anticipo della gentile risposta.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.le utente

capisco la sua ansia ma serve vedere come si presenta l'esame seminale per capire se vale la pena procedere con l'intervento chirurgico per togliere il varicocele. Gli esami ormonali nel complesso vanno bene anche se manca la PRL, quindi quando sarà in possesso ditutti gli esami ci faccia sapere.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Buongiorno,

vi aggiorno con i valori del testosterone libero:

18,5 pg/ml, metodo chemiluminescenza. Come é da leggersi, anche in riferimento agli altri?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il suo testosterone totale sembra basso, tuttavia come le dicevo serve avere l'esame seminale per capire come è meglio procedere in ambito riproduttivo.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 462XXX

Buongiorno dottore,

in basso esami mancanti di prolattina e liquido seminale. Quello colturale arriverà tra 5/6 giorni.
Premetto che ho avuto grosse difficoltà stamattina nella masturbazione. L'eiaculazione è avvenuta praticamente con il pene a mezza erezione ed eccitazione rasente lo zero assoluto. Ero in bagno con la gente fuori che aspettava, immaginate lo stress...
Il campione risulta ridotto rispetto alla normalità (a casa ho testato più di una volta la quantità del liquido dopo 3/4 giorni di astinenza e mediamente si aggira sui 5 ml) anche a causa di una parziale raccolta. In parole povere solo il primo "getto" è entrato nel contenitore sterile. Ad ogni modo il responso è "normospermia", cosa che mi tranquillizza non poco. Inoltre la prolattina sembra pienamente nella norma.

HPRL (Prolattina) met.ECLIA : 8,6 nanog/ml( F= 3-24 ; M= 4-18 )


LIQUIDO SEMINALE
Seme ottenuto mediante : I.P.S
Astinenza sessuale : 4,0 gg. ( 2-7 giorni )
Volume : 2,6 ml ( Superiore 1,5 ml. )
Fluidificazione completa : 10,0 min. ( 5-20 )
Ph : 8,0 ( 7,2-8,0 )
Viscosità : NORMALE
Concentrazione spermatozoi : 16,0 mil/ml ( Superiore a 15 milioni )
Conta totale spermatozoi : 41,6 mil. ( Superiore a 39 milioni )
Round-cells : 2,0 mil/ml ( Inferiore a 5 milioni )
Leucociti : 0,7 ( Inferiore a 1 milione )
Forme immature : 1,3 mil/ml
MORFOLOGIA
Forme normali : 5,0 % ( Superiore a 4 )
Anomalie testa : 70,0 %
Anomalie collo-tratto interm: 21,0 %
Anomalie code : 4,0 %
MOTILITA' 1^ ORA
Rap. progressiva : 8,0 %
Deb. progressiva : 25,0 % ( Rap.+ Deb. > di 32 )
In situ : 13,0 %
Immobili : 54,0 %
Pseudoagglutinaz. microscop. : ASSENTE
Agglutinazione microscopica : ASSENTE
Eosina Test (test di vitalità): 55,0 %
SperMar Test (% sperm. aggl.) : Negativo % ( Negativo )
ESITO:

Gli esami di chimica clinica sono eseguiti con metodo Cobas-Roche.

NORMOSPERMIA

TRATTAMENTO E IDONEITA' DEL SEME
Tipo di trattamento : GRADIENTE
Volume trattato : 1,0 ml
Concentrazione : 8,0 mil/ml
Mobilità rap. progressiva : 70,0 %

Cosa ne pensate, considerati gli esami ormonali postati precedentemente? Quali sono secondo voi le possibilità di avere un figlio naturalmente? Io ho 34 anni e la mia compagna 26 e godiamo di ottima salute.

Grazie anticipatamente per le risposte.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che l'esame dovrebbe essere ripetuto in una condizione più favorevole, tuttavia guardando i dati del suo esame anche se i parametri rientrano nella normalità, i valori sono molto bassi e le danno una probabilità di concepimento intorno al 5% avendo almeno due o tre rapporti alla settimana in un anno, quindi con un varicocele e con una ipotrofia testicolare ed una moglie di 26 anni il consiglio è di procedere all'intervento di varicocele che comunque solo attraverso una visita diretta lo specialista sarà in grado di confermare.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 462XXX

Soltanto 5% una normospermia in un intero anno di tentativi? Davvero così poche? non me l'aspettavo. Se la quantità totale degli spermatozoi fosse per esempio attorno ai 100 milioni cambierebbe qualcosa? Oppure il suo giudizio si basa principalmente sulla motitlità e le forme normali/tipiche?

Grazie anticipatamente per la risposta.

[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è il mio giudizio ma sono i dati dell'Organismo Mondiale della Sanità (WHO) infatti esso indica i criteri di esecuzione di uno spermiogramma, ad ogni dato numerico corrisponde una percentuale di successo in termini di gravidanza che per la valutazione microscopica non è solo la concentrazione, ma anche la motilità progressiva e la morfologia.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#8] dopo  
Utente 462XXX

Sto aspettando visita dall'andrologo che é lento nelle risposte, in più adesso é in ferie. Sarebbe utille un secondo spermiogramma, magari dopo qualche settimana di assunzione dell'integratore Totargin? Mi spiego meglio, ce l'ho a casa e vorrei assumerlo, questo non comporterebbe nulla di sbagliato in un'eventuale diagnosi dell'andrologo?
In ogni caso creod rifarò il test a casa e poi lo portrei al laboratorio analisi in 20". Sicuramente sarebbe più abbondante e migliore nei risultati, ne sono sicuro.

[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'esame lo può fare anche a casa e comunque rispettando i tempi di consegna e facendolo eseguire in un laboratorio dedicato a problematiche riproduttive che segua i criteri WHO 2010, per quanto riguarda l'integratore citato personalmente non credo agli effetti benefici dei multicomposti.

Cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#10] dopo  
Utente 462XXX

Buongiorno dottore,

Oggi ho effettuato la visita con l'andrologo che mi segue, il quale mi ha prescritto Fertilex 1 al die per 4 mesi e poi nuovo spermiogramma. Mi ha spiegato che secondo lui l'ipotrofia testicolare é stata dovuta, avendo escluso praticamente le altre cause, al varicocele. Sostiene inoltre che il "danno" c'è stato e che la situazione non avrebbe altre conseguenze, quindi il suo consiglio sarebbe quello di monitorare e aspettare i 4 mesi. Sulla fertilità mi dice di stare tranquillo, che ha visto gravidanze naturali con spermiogrammi e analisi ormonali disastrosi, confronto il mio.
Per quanto riguarda l'operazione sosteneva che non era necessaria, e non sarebbe la sua prima opzione, ma che comunque se fatta male di certo non farebbe.
Alla fine ho optato per cura e ho comunque mi sono messo in lista per l'operazione tra 5/6 mesi, senza paura. Nel frattempo rifarò a breve altro spermiogramma, vista la scarsa raccolta del primo (solo metà eiaculato) indipendentemente dalla cura, poi un altro tra 3/4 mesi.

Colgo l'occasione per salutarla, Dottor Maretti e per ringraziarla vivamente per i suoi preziosi pareri. Ovviamente estendo i saluti e i ringraziamenti anche ai suoi colleghi. Il vostro supporto e davvero prezioso e mai scontato.

Cordialmente

[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
certo il varicocele può aver influito sul trofismo ma solo a sinistra mentre a dx deve essere successo qualcosa che ha influito sul volume, ma purtroppo oggi non è possibile modificare il volume testicolare, il suo FSH è tendenzialmente alto e questo fa pensare ad una sofferenza testicolare che a quanto sembra è determinata dal varicocele, quindi l'intervento dovrebbe essere prioritario ad ogni altra terapia.
Ancora cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#12] dopo  
Utente 462XXX

Ho indagato su possibili cause, ma ho escluso criptorchidismo e parotite. Eventuali traumi non saprei, comunque non ne ricordo uno così forte in particolare. L'unica cosa che mi viene in mente è che ho il testicolo sinistro in ascensore. non so se sia il termine esatto però mi capita da sdraiato, per esempio durante l'atto sessuale con lei sopra, che il testicolo sinistro salga nella zona bassa inguinale. Sento spesso un dolore sordo, non acuto, al sx.

PS: il mio andrologo sostiene che FSH vada benissimo, così come i restanti valori.

[#13] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene continui con il suo andrologo, il mio parere è comunque espresso nella mia precedente.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it