Utente 466XXX
Salve a tutti ,racconto la mia esperienza.
Ho avuto un rapporto orale passivo scoperto molto a rischio,solo masturbazione ed orale senza altro contatto.
Dopo 3 giorni accuso irritazione del pene con prurito lato sinistro nella parte interna della pelle che ricopre il glande e pizzicore dentro il glande.
Visita da dermatologo e prescrive lavaggi per irritazione.
Dopo una settimana senza risultati ispeziono il pene e trovo delle piccole bolle con punte bianco-giallo nella zona infiammata ,torno dal dermatologo che mi rassicura che sono ghiandole.
Subito visita da andrologo urologo che mi consiglia accertamenti a 30 giorni dal rapporto e continuare con i lavaggi ,per il pizzicore visto che non è costante ma è saltuario dice di aspettare.
Hiv,sifilide,epatite, e urinocultura tutto negativo tranne il tampone positivo allo stafilococco aureo.faccio gli antibiotici ma senza benefici.
Provo un’altro dermatologo che viste le piccole bolle ipotizza herpes ma rimane perplesso perché a distanza di un mese dovevano già dare dolore,essere ingrossate e rotte quindi dice di aspettare e mi consiglia Pomata fucidin.
A distanza di 55 giorni ripeto gli esami :tampone glande, hiv,sifilide,in più herpes che le analisi sono positive sul herpes simplex I-II IgG e negative IgM.
Oggi a distanza di 60 giorni ho ancora fastidio- pizzicore sul lato sinistro dove ho queste bollicine che non sono cambiate ne di forma ne di volume e la pelle in quella zona è arrossata i sintomi di fastidio e arrossamento non sono mai stati continui ma si alternano ho notato che stando seduto i sintomi sono più accentuati.
Sto pensando che sia il principio al hpv con condilomi piatti.

I miei dubbi sono:

1 possibile che dopo una settimana dal rapporto si formano già dei piccoli bollicini e rimangono uguali per 2 mesi e solo in futuro diventeranno conditomi?
2 i condilomi sulla pelle del prepuzio possono essere scambiati per grani di grani fordyce?
3 la saliva trasmette l’hpv o indebolisce la trasmissione del virus?
4 quando si sviluppano i conditomi al suo interno c’è del liquido o sono duri?

i miei sintomi potrebbero essere causati da una prostatite o uretrite ?

sono in preda all'ansia nonostante le visite fatte perché non trovo miglioramento.

Spero in una risposta o consiglio poiché sto diventando sempre più ansioso.
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

i papillomi richiedono parecchi giorni per svilupparsi. continui a seguire i consigli dello stesso dermatologo, non cerchi pareri diversi. spesso si crea solo confusione
altrimenti corre il rischio di non capirci più niente magari rispetto ad una infezione non grave
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 466XXX

grazie per il consiglio e la considerazione.
chiarito che le "bolle"sono ghiandole di grasso con peniscopia.
il problema è che ho effettuato molti esami negativi e provato due antibiotici senza risultato.
per esclusione è rimasto l'hpv uretrale.
i miei sintomi, dopo gli antibiotici,sono saltuari durante la giornata e non è bruciore o dolore ma fastidio dentro il glande solamente dal lato sinistro ad una distanza dal foro di circa 3cm.
per questo volevo sapere se potrebbe essere hpv uretrale che si è formato all'interno.

Nicola