Utente 471XXX
Buonasera vorrei sottoporlVi i seguenti esami ormonali per avere un parere se la mia bassa, quasi assente libido potesse dipendere da questi.


ALBUMINA/s 4,6 gr/dl
LH 2,8 mlU/ml
PROLATTINA 13,2 ng/ml
SHBG 28,7 nmol/l
TESTOSTERONE 4,24 ng/ml

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

dosaggi ormonali non drammatici che sicuramente non spiegano la sua "quasi assente libido".

Cosa dice il suo andrologo di fiducia?

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Buonasera, l'andrologo ha prescritto un mese di cura con Gonasi.
Ma cosa vuol dire non drammatici??
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che non sono molto "alterati ed irrecuperabili".
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Mi scusi di nuovo dottore, ma allora questi valori sono bassi... e lei cosa mi consiglia per il recupero?? Una cura, oppure un approfodimento con altri esami??
Il mio cruccio è capire se sono veramente bassi o no??
Giuro.. non chiedo altro :-))

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non è un suo "cruccio"; i valori,da lei indicati, pur essendo nei limiti, sono "bassi"; comunque per una eventuale cambio di terapia, se indicato, ora deve risentire il suo andrologo di fiducia ed eventualmente ridiscutere in diretta il suo attuale problema andrologico.

Sempre un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com