Utente 471XXX
Salve chiedo l'attenzione della vostra professionalità; 20 giorni fa ormai ho avvertito improvvisamente un calo della mia erezione da un giorno all'altro durante i rapporti con la mia ragazza, la quale dopo pochi giorni ha dovuto curarsi dall'inizio di una candida, ho iniziato anche io ad avvertire leggeri fastidi alla prostata con pesantezza e disfunzione erettile, ho provato ad aspettare pensando fosse solo una infiammazione della prostata, dopo di che il mio dottore mi ha prescritto antibiotici (levoxacin 500) sospettando qualcosa di batterico, nessun risultato, sto iniziando a sospettare si tratti di una candida in quanto arrivando la sera avverto dolore ai fianchi, bruciore ai testicoli, dolore nell' interno coscia, leggeri brividi di febbre, tutto come se stesse crescendo piano nei giorni, possono essere sintomi di candida? Io escluderei sia una normale infiammazione prostatica per i sintomi, vi ringrazio per la disponibilità
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la candidosi,come qualsiasi tipo di infiammazione, va dimostrata, non immaginata e la profilassi si impone nella coppia,inde evitare il fenomeno del ping-pong,con reciproco scambio degli agenti patogeni.Oltre che gli esami ematochimici generali, esegua una urinocoltura,spermiocoltura ed un tampone della mucosa balanica,ovviamente coprendo i rapporti con il profilattico.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Buongiorno la ringrazio per la risposta, fino ad adesso ho effettuato un esame Delle urine completo ed era tutto negativo, stavo aspettando il rientro della mia inibizione sessuale per fare anche uno dello sperma, non riuscirei ad avere rapporti in queste condizioni, il mio primo sintomo è stato proprio quello di una erezione difficoltosa e debole, poi col tempo sono iniziati gradualmente altri fastidi...

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...da quanto trasmessoci si intuisce come non sia stato seguito da un andrologo dedicato, che avrebbe richiesto, quantomeno,da determinazione degli ormoni sessuali (LH,testosterone totale e prolattina),l'ecocolordoppler penieno dinamico e quant'altro fosse necessario in relazione alla visita ed all'anamnesi.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it