Utente 427XXX
Salve dottori!

Sono un ragazzo di 20 anni, mi è stata diagnosticata una prostatite cronica batterica, nelle analisi la mia prostata è stata definita “congesta”, mentre le dimensioni sono solo leggermente più alte del normale. Soffro di problemi alla prostata da 5/6 anni...
I sintomi sono i soliti: difficoltà ad urinare, urgenza minzionale, anche durante la notte, peso sovrapublico ecc...
Premetto che c’è anche un sospetto di collo vescicale stretto.

Oggi mi è capitata però una cosa che in passato non mi era mai successa, durante l’eiaculazione (che trattenevo da parecchi giorni perché mi sono operato) ho avvertito un fortissimo bruciore all’uretra e all’imbocco interno dell’uretra stessa, davvero è stata un’eiaculazione fastidiosissima, mi è sembrato di avvertire bruciore anche alla vescica o comunque a qualcosa di interno (non solo al pene quindi).
Volevo sapere, questo sintomo è ricollegato sempre alla prostatite cronica batterica, o può significare qualcos’altro?

Inoltre, io sono in attesa di cominciare la terapia (anzi, 2 terapie, combinate) che mi diedero due urologi, che consiste in: Mictalase supposte, antibiotico Ciproxin 500 per combattere le infezioni allo sperma, e Bromiser compresse a base di Serenoa Repens, Bromelina e Uva Ursina.

Insomma le mie domande sono due: questo problema che ho avuto oggi è collegato alla prostatite cronica batterica o può rappresentare qualcos’altro? E la terapia prescrittami è secondo voi sufficiente per fronteggiare il mio problema? Grazie!!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute; la sintomatologia riferita potrebbe anche essere "collegata alla sua prostatite..."

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Grazie dottore, ma considerando che prima non mi era mai successo (in passato solo lieve bruciore all’uretra, mai così forte), conviene secondo voi tornate dall’urologo a riferirglielo, oppure è comunque piuttosto sicuro che riguardi la prostatite cronica batterica e quindi comincio direttamente la terapia?

Cioè, non sono tanto sicuro di dover fare un appuntamento nuovo con l’urologo solo per dirgli questa cosa, oggi però mi è successo di nuovo e sono un po’ spaventato, inoltre durante e dopo l’eiaculazione sento anche un “peso” sul testicolo destro, un senso di fastidio.

Mi consigliate di iniziare la terapia e basta, e poi eventualmente tornare dall’urologo a descrivere i progressi, oppure quello che mi è capitato è abbastanza “strano” da giustificare un’ulteriore visita e quindi una rielaborazione della terapia?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

inizi a seguire le indicazioni già ricevute e poi, senza ansie e furie inutili, può tranquillamente risentire in diretta sempre il suo urologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 427XXX

Dottor Beretta, mi scusi se la scrivo ancora, visto che devo associare il Bromiser (Serenoa Repens, Bromelina, e Uva Ursulina, ad alte concentrazioni) alla terapia antibiotica (Ciproxin), ho letto che la Bromelina non dovrebbe essere assunta insieme ad un antibiotico, è vero o è una sciocchezza?
Poi volevo chiedere, questo Bromiser può compromettere l’attivita sessuale? So che la Serenoa è un antagonista del testosterone... Almeno poi questi effetti sono reversibili?


Ultima cosa, sto avendo dubbi sul Mictalase perché in giro si dice che è inutile e che è più efficace il Mictasone, è vero?
Io tempo fa come supposto usai le Indoxen, che non mi diedero assolutamente nessun beneficio, non vorrei perdere tempo anche col Mictalase, voi cosa ne pensate? Grazie!

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si pasticci e segua attentamente tutte le indicazioni ricevute dal suo medico di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 427XXX

Dottore mi scusi, visto che finalmente domani inizio la cura, vorrei sapere una cosa...
Visto che per 7 giorni devo prendere il Mictalase supposte, posso prenderlo in contemporanea con l’antibiotico Ciproxen 500 e le capsule Bromiser (Serenoa, Bromelina e Uva Ursina)?
Oppure devo prima fare i 7 giorni di Mictalase e poi comincio il resto? Grazie!

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua precisamente tutte l'indicazioni ricevute in diretta dal suo specialista di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com