Utente 472XXX
Salve, circa un mese fa è comparso un dolore persistente tra scroto e ano in seguito a settimane di rapporti sessuali ed episodi masturbazione molto frequente, in particolare dopo giorni in cui di fatto eiaculavo 7-8 volte al giorno.
Ho deciso di sospendere il tutto per 2 giorni e riprovare ad avere un rapporto sessuale ma ho subito notato:
- il dolore alla prostata durante l'eiaculazione
- un lieve bruciore all'interno del pene sia durante l'eiaculazione (ed anche durante le minzioni quotidiane)
- erezione più difficoltosa caratterizzata da una riduzione delle dimensioni del pene in erezione rispetto alle dimensioni che ha sempre avuto prima di questo episodio.

Ho sospeso i rapporti per 5 giorni e il dolore persistente pareva passato. Sono andato dall'urologo che mi ha visitato e non ha notato gonfiori della prostata e mi ha prescritto un ciclo di cura per la prostata di un farmaco per 6 mesi e uno spermiogramma ed esame delle urine. Mi ha inoltre detto che è possibile riprendere a effettuare rapporti sessuali ogni 3 giorni circa.

Ho provato a masturbarmi e ho riscontrato gli stessi sintomi descritti in precedenza e mi è ritornato il dolore persistente anche nei giorni successivi, alla prostata.

Non so davvero cosa fare, sono preoccupatissimo:
- non so se sospendere i rapporti come se dovesse disinfiammarsi e riprendere magari lentamente
- il ciclo di cura di 6 mesi mi ha spaventato perchè è una cosa lunga e ildottore mi ha inoltre detto che andrà seguita anche oltre i 6 mesi, mi chiedo se sia quindi curabile, ho solo 20 anni..
- secondo voi è possibile che abbia contratto una prostatite per il troppo lavoro effettutato dalla prostata nelle settimane di rapporti/masturbazione compulsiva?
- secondo voi perchè c'è stato un cambiamento nelle dimensioni del pene, non riuscendo piu a essere "ipertrofico" come prima?( scusate, penso di aver usato un termine improprio ma era per far capire cosa intendevo)

Spero di non essermi rovinato la vita per sempre facendo quello che ho fatto, vorrei sapere cosa ne pensate, grazie mille in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano De Grande

24% attività
8% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
E' corretto ciò che ha consigliato l'urologo. Le terapie per la prostata si fanno in tempi lunghi (6 mesi). Si dia una calmata e si rassereni perchè nulla è compromesso.
Dr. Gaetano De Grande