Utente 405XXX
Buongiorno a tutti, Dottori.
Volevo solo un Vostro parere su un sintomo che ho iniziato ad accusare da qualche giorno. Mi sono sottoposto a un intervento di circoncisione totale 25 giorni fa, decorso buono, ho ancora diversi punti e qualche crosticina che ogni tanto ancora sanguina ma niente di che. Il problema è che da due giorni trovo nelle garze del liquido giallo (molto simile al siero che usciva dalla ferita ora quasi rimarginata) che esce dal meato e che appiccica le garze alla punta del glande. La quantità è piuttosto esigua, ma sono comunque un po' preoccupato. Non ho in programma altre visite presso l'urologo che mi ha operato, secondo Voi si tratta di un quadro post operatorio normale o è il caso che mi preoccupi seriamente? Non avverto dolore e fastidi di nessun tipo nell'urinare, un po' di fastidio quando il meato sfrega sulla garza ma credo dovuto alla sensibilità ancora non del tutto passata.
Spero possiate rispondermi, nel frattempo colgo l'occasione per porgerVi,
Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

quello che ci scrive non sembra un significativo problema post-chirurgico ma bene, appena possibile e senza furie eventualmente risentire il suo urologo o chirurgo di fiducia.

Detto questo poi si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Gentile dottor Beretta,
innanzitutto La ringrazio per la celere risposta. Andrò a farmi visitare dal medico di base appena possibile. In attesa di ciò, Le vorrei gentilmente chiedere anche un altro parere, sempre nei limiti ovviamente di un consulto senza visita diretta. Secondo la Sua esperienza, non è "strano" che dopo quasi un mese (sono 26 giorni oggi) la ferita non sia ancora del tutto guarita e che in alcuni punti della cicatrice veda ancora delle macchioline di sangue e sulle garze trovi ancora (seppur in misura piuttosto ridotta) liquido sierioso? Ovviamente porrò questi dubbi anche al mio medico, ma ritengo utile sentire anche un altro parere.
La ringrazio anticipatamente per un'eventuale risposta.
Un cordiale Saluto.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non frequente ma anche questo situazione post-chirurgica può presentarsi.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 405XXX

La ringrazio per la disponibilità.
Cordiali Saluti.

[#5] dopo  
Utente 405XXX

Buongiorno Dottore, scusi se riprendo questo consulto a distanza di un mese, volevo solo aggiornare rapidamente la situazione e porgerLe una domanda.
A distanza di 56 giorni dall'operazione la cicatrice ovviamente è perfettamente chiusa.
Il problema del liquido dal pene si è ridotto però mi è ricapitato pochi giorni fa: era la prima volta che sono andato in giro senza garze, il pene all'interno delle mutande si è rivolto verso il basso (normalmente lo tengo in alto), ho camminato parecchio e una volta tornato il meato si era appicciato al tessuto a causa di questa secrezione giallognola con conseguente dolore per staccarla. Il dottore non sembra preoccupato, anzi mi ha detto di stare tranquillo perchè non ho nessun altro sintomo (zero fastidi nell'urinare, frequenza minzione invariata). Lei cosa ne pensa? Pensa che debba fare un esame delle urine per escludere infezioni?

Ultima domanda: la sensibilità del glande a quasi due mesi è ancora molto fastidiosa: non posso ancora toccare il glande, e senza garze molti movimenti mi arrecano fastidio. Preoccupante che dopo tutto questo tempo mi ritrovi ancora in questa situazione? A quanto pare modi per velocizzare la cheratinizzazione non ce ne sono e inizio a temere che dovrò conviverci a lungo.

La ringrazio in anticipo.

Cordialità.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non drammatizzi; risenta comunque, se occorre, il suo specialista di riferimento ma quello che ci racconta può succedere dopo il tipo di intervento da lei subito.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 405XXX

Grazie mille Dottore, mi ha rassicurato!

Cordiali Saluti.

[#8] dopo  
Utente 405XXX

Scusi il nuovo disturbo Dottore, i fastidi lamentati sono ancora presenti, mi è venuto un dubbio su quello relativo all'ipersensibilità: è possibile che sia dovuta al fatto che per 4 volte a settimana (quando vado in palestra e in discoteca) utilizzi le garze grasse? Potrebbero essere la causa del fatto che ancora non riesco a toccare il glande senza sentire fastidio?
Per l'altro problema lunedì andrò dal medico di base.
Grazie in anticipo.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ipotesi difficile da condividere.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 405XXX

Grazie Dottore, sempre puntualissimo e gentile.

[#11] dopo  
Utente 405XXX

Buongiorno Dottore. Volevo aggiornarLa sulla mia situazione. Il mio medico ha ancora minimizzato il problema delle perdite del liquido dal pene, che comunque ad oggi sembra superato. Permane invece quello dell'ipersensibilità che mi sta non poco condizionando. Se tocco il glande sento un intenso fastidio, soprattutto nella corona, ai lati e nella zona dell'ex frenulo dove il fastidio a volte è proprio dolore.
Possibile che la cheratinizzazione post circoncisione ci metta così tanto? Sono 3 mesi ormai... Aggiungo un altro sintomo che ho da parecchio ma che ho finora ignorato: dopo la masturbazione, anche dopo essermi lavato e pulito, piccole gocce di sperma escono dall'uretra. Ho letto che potrebbe essere causato da problemi alla prostata, però non ho nessun altro dei sintomi ricorrenti (no urgenza urinare, no dolore/bruciore nella minzione o eiacualzione).
Vorrei sapere gentilmente cosa ne pensa, perchè sinceramente alla mia età mi sembrerebbe strano avere già problemi alla prostata.
Grazie.

Un cordiale saluto.

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

"la cheratinizzazione post circoncisione" a volte si può prolungare per diversi mesi ma qui è sempre importante per darle una corretta prognosi valutare il suo problema clinico in diretta.

Sulle "piccole gocce di sperma che escono dall'uretra...dopo la masturbazione, anche dopo essermi lavato e pulito...", da questa postazione, poche cose serie e corrette le posso dire.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 405XXX

La ringrazio per la risposta.

Un cordiale saluto.