Utente 461XXX
Buongiorno,
Dopo aver avuto un rapporto occasionale (protetto ma con rottura del profilattico e contatto per pochi secondi) 9 mesi fà ho iniziato ad avere disturbi al pene.
Mi è stata diagnosticata una balanopostite e mi è stato dato il canesten utilizzato in malo modo fino a dicembre / gennaio alternato con prodotti per l'igiene questo mi ha provocato un po' di desquamazione e rossori.
Tramite il medico di base ho eseguito esami dell'urina tutti ok, esame sangue presso i centri MTS più volte tutto ok.
Dopo che il primo dermatologo non sapeva più cosa fare mi sono recato da un andrologo ho eseguito l'esame della clamidia tramite sangue e spermiocoltura ed è risultato tutto ok (mi ha anche "guardato" la prostata), all'esito l'andrologo mi ha riferito che "non sapeva cosa fare".
Mi sono recato da un dermatologo che mi ha detto che non ho nulla di usare un po' di bicarbonato.
Alla fine mi sono presentato ad un centro MTS a Milano e mostrandogli alcuni esami fatti mi ha fatto un riepilogo:
- Screening sierologici per sifilide, eptatite C e HIV : negativi
- Tampone Cutaneo: flora mista
- Urinocoltura: negativa
- Spermiocoltura: negativa
Quindi mi fanno fare un tampone uretrale per clamidia, micoplasmi e gonococco.
l'esito è:
genitalium DNA : assente (pcr)
hominis : assente
parvus : assente
urealyticum : assente
chlamydia trachomatis - dna : assente (pcr)
neisseria gonorrhoeae - dna : asente

Mi riferiscono che non ho nulla e di utilizzare un olio per detergere in quanto li ho riferito che dopo aver utilizzato una crema fornita da loro la volta precedente quando ho smesso ho avuto un po' di desquamazione.
Purtroppo io ogni giorno ho questo calore nella zona testicoli / pene fastidioso, non ho perdite di nessuna sostanza, il glande è un po' arrossato in alcuni punti non sempre, non ho nessuna tipologia di vescica / tagli / etc. l'unica cosa che ho notato è che non trattengo molto più bene l'urina cioè quando bevo, poco dopo ho bisogno di urinare e sopratutto se trattengo l'urina sento ancora più calore, ho notato anche che il glande non abbia un buonissimo odore, non bevo alcolici da mesi perchè ho notato anche che bevendo alcolici nell'urinare mi bruciava e ho spesso sensazione di febbre / bruciore di occhi come se avessi l'influenza.
Il tutto è aggravato dal fattore psicologico.

Cortesemente vorrei chiedervi che esame potrei fare ancora...

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se valutazioni dermatologiche ed andrologiche (indagini ecografiche, colturali ematochimiche, ecc) sono negative, cioè nella norma, non ci sono altre indagini da fare; bene a questo punto sentire in diretta anche un esperto e bravo psicologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Buonasera,
La ringrazzio sicuramente un buon 50% lo attribuisco anche io al fattore psicologico in quanto se non ho la possibilità di focalizzare la situazione come ad esempio intrattenuto dal lavoro o da altro più di tanto non ci faccio nemmeno caso.
Purtroppo se ho tempo noto che la mia zona genitale ha più calore del normale che prima non provavo, il glande è anche abbastanza delicato in quanto solo al tocco / lavaggio si irrita o comunque è sempre rossastro e lavandolo con acqua fredda si schiarisce ma ciò che mi impaurisce è questo calore proveniente da sotto i testicoli e la lieve sensazione di calore mentre urino.
Di ecografico non ho fatto nulla a riguardo.

La ringrazio ancora buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, risenta ora in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com