Utente 376XXX
Gentili dottori,
Premetto che ho sempre avuto una vita sessuale regolare..
Da tre anni a causa di un disturbo d'ansia sono in astinenza sesuale..solo che da un anno ho avuto un calo di erezione e assenza i desiderio e eccitazione..ovviamente ho fatto la visita andrologica ed è risultato solo un calo del testosterone..il dottore mi ha detto che tutto questo è causato dalla mia lunga astinenza..ma allora come devo fare per fermi tornare l'eccitazione ?

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Farsi vedere da un medico. Accertare la causa ed agire su quella. Che ne sappiamo che sia ansia e non qualcos'altro?
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Gentile dottore,
Sono stato da un andrologo che ha escluso cause organiche e mi ha dato un mese di cialis dicendo che il mio calo del desiderio è dovuto alla mia astinenza ma sinceramente lo vedo un incompetente ..

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
In assenza di libido andrebbero fatti esami ormonali, e il cialis non funziona granché. Senta altra campana
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
aggiungo qualche riflessione a quella del Dottor Cavallini.

Se lei ha sofferto d’ansia, e lo storico dei tuoi consulti dimostra delle problematiche pregresse, la diagnosi che le serve è andrò sessuologica.

Il desiderio sessuale, non dipende soltanto da un dosaggio ormonale adeguato, ma da un infinità di cause:
psichiche,
relazionali,
inconsce,
da orientamento sessuale,
da stili di vita,
iatrogeni,
dal rapporto con il femminile,
così via.

Potrei continuare ancora a lungo.

Le suggerisco di indagare su più livelli la sua problematica, pensare di affidare al farmaco la semplice risoluzione di una problematica così complessa mi sembra alquanto riduttivo, soprattutto alla sua giovane età.


Nel mio sito personale, blog e canale YouTube troverà tantissimo materiale sul desiderio sessuale ipoattivo.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it