Utente 261XXX
Gentili dottori

Scrivo a riguardo della mia libido che non sento al massimo di quanto potrebbe essere.
Premetto subito che in tempi recenti (ottobre) ho avuto modo di fare visite e controlli presso un urologo che non ha rilevato nessun tipo di problematica fisica, se non psicologica. Mi ha prescritto del Levitra orosolubile che non ho acquistato per via del prezzo per me inaccessibile. Essendomi fidanzato a distanza con una ragazza, quando ci siamo incontrati sono riuscito a fare sesso come avrei voluto. Ma ho notato che dopo una prima e sola eiaculazione mi ci vogliono giorni per recuperare la libido per il mantenimento di una sufficiente erezione.
Successivamente mi sono laureato e sono riuscito a disfarmi di molta dell' ansia che avevo. Ho iniziato ad avere erezioni apparentemente più soddisfacenti, anche se solo masturbandomi (ma senza eiaculare per quasi un mese e più). Ho anche assunto un integratore di Maca per circa tre settimane, ma non so valutarne i benefici. Nel mentre mi sono lasciato con la ragazza in questione e sto cercando di ottenere rapporti occasionali da sconosciute. Ultimamente in particolare mi sento molto stanco fisicamente e mentalmente. Sto seguendo un corso che mi impegna quasi tutta la giornata da lunedì a venerdì. Non sto facendo molto movimento e sport da parecchi mesi, anche per via di tanti dolori e stanchezza che sento (e pure quando lo facevo mi sentivo a pezzi). L'alimentazione forse è nella media, forse ultimamente sta venendo a mancare qualche nutriente e la regolarità. Non sto bevendo più con molta frequenza e in generale ho il problema della pressione sempre bassissima che mi porto da anni.
A livello di analisi e di controlli generici sono a posto.
Vorrei fare tanto sesso e di frequente, ma sento la mia libido non essere come vorrei che fosse, troppo bassa anche rispetto a qualche anno fa. Vorrei essere al top.
Vi ringrazio per la vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

per "essere al top", oltre agli aspetti fisici ed organici, bisogna considerare. controllare e non perdere di vista tutti i fattori psicologici coinvolti nel determinare una buona libido ed delle erezioni adeguate.

Che dice il suo andrologo di fiducia ed il suo psicologo di riferimento?

Detto questo comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html

Senta ora il suo andrologo di riferimento e si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo Dr. Beretta

Sintetizzo. Dall'andrologo/urologo mi sono già rivolto come avevo esplicato nel mio consulto. Non ho attualmente uno psicologo di riferimento, anche perché non ne ho sentito la necessità onestamente. Inoltre anche se solo per qualche giorno, sono riuscito ad avere buoni rapporti fisici con la ragazza con la quale stavo. Tuttavia visto che i miei rapporti sono sempre sporadici e considerando che ora li cerco in persone che non conosco e che incontro solo per quel fine, il mio timore è quello di non essere al meglio o a mio agio come lo ero con la mia attuale ex ragazza. Anche se le erezioni sono migliorate dopo l'università, il mio desiderio sarebbe aumentare ancora di più la libido, per eccitarmi rapidamente e senza dover stare lì a cercare di stimolarmi troppo col tatto, ma anche solo con la vista e il pensiero (cosa che da piccolo mi riusciva molto più facilmente).

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive sembrano emergere molti problemi di natura psicologica.

Riconsulti ora il suo andrologo e con lui valuti la necessità di interpellare anche un bravo psicologo.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com