Utente 325XXX
Gentile Dottore ,
dopo analisi di laboratorio , indicate ,le scrivo i risultati ;
--------------------------------------
-Testosterone Libero ( 20,9 ) maschi (da 4,50 a 42)
-----------------
-Testosterone ( 22,320) oltre 50 anni (da 6,680 a 25,700)
------------------------------
-Diidrotestosterone (EIA ) (496,00) (uomini 250 -990)
------------------------------
-SHBG (118,40 ) oltre 50 anni ( da 20,60 a 76,70 ) ( fuori range )
-------------------------
-DHEA-S (180,2 ) fino a 64 anni ( da 48,6 a 361 )
---------------------
-DHEA (7,50 ) da 1,80 a 12,50
--------------------------
-Androstenedione (3,60 ) fino a 99 anni ( 0,60 a 3,10 )( fuori range )
----------------------
-Prolattina ( 19,71 ) da 3,46 a 19,40 ( fuori range )
Dottore ,le volevo domandare;
-La mia prostata ha queste dimensioni ,( diametri cm 4.7x3.5x4 circa )
-ho una ipertrofia benigna di tipo irritativo
-leggendo i risultati,il Testosterone è nella norma ? ( 59 anni )
- sarebbe una possibile terapia , la FINASTERIDE , con il mio livello di Testosterone e la mia ipertrofia ?
La ringrazio molto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sulle terapie da seguire, se ha letto bene le linee guida del sito, poco o nulla le possiamo dire da questa postazione e dobbiamo rimandarla al suo specialista di riferimento.

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/383-prostata-aumenta-volume-ipertrofia-prostatica-benigna.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata.

Detto questo poi si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com