Utente 169XXX
Gentili Dottori, ho 67 anni e soffro da molti anni di ipertrofia prostatica benigna, curata da sempre con teraprost 5 mg. Poiche' ormai da diverso tempo la situazione era peggiorata (costretto a urinare 3 volte a notte), l'urologo mi ha sostitutito il teraprost con urorec 8 mg. Dopo 4 giorni di assunzione, ho avuto come effetto collaterale nervosismo e tensione, insieme ad un lieve incremento della frequenza cardiaca. Questo nervosismo mi determina diffocolta' a prendere sonno, sonno disturbato e risvegli notturni. Prima di sospendere il farmaco, ho pensato di assumere al posto di urorec 8 mg, urorec 4 mg. Ovviamente ne parlero' con il mio urologo, ma vorrei ora sapere:
1 E' capitato gia' ad altri pazienti quanto successo a me?
2 In linea teorica, e' possibile che urorec 4 mg funzioni egualmente oppure l' unico dosaggio previsto per i miei sintomi e' quello da 8 mg. ? Ringrazio infinitamente.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sul dosaggio di alfa -litico, a lei necessario per risolvere il suo problema urologico, da questa postazione, difficile darle una risposta corretta e mirata.

Risenta ora il suo urologo di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 169XXX

La ringrazio della cortese risposta. Le vorrei domandare comunque se, nella sua pratica medica, sono capitati pazienti che a seguito di assunzione di urorec 8 mg hanno avuto i miei stessi sintomi (nervosismo, stato di tensione, incremento della frequenza cardiaca). Grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non frequentemente un calo pressorio ed un aumento della frequenza cardiaca.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com