Utente 503XXX
Buongiorno Dottore,
a seguito di visita tricologica e con l'intento di iniziare una cura a base di propecia, il mio dermatologo mi ha precauzionalmente prescritto di eseguire uno spermiogramma. E purtroppo questa precauzione si è rivelata oculata nel senso che dall'esame, che trascrivo di seguito, risulta una teratospermia:
Giorni astinenza :5
Ph:8
Volume raccolta 3.5 ml
Viscosità: normale
Numero/ml: 61.000.000
Numero eiaculato: 213.500.000
Motilità:
Totale 71%
Movimento progressivo: 62%
Movimento in situ: 9%
Immobili:29%
Eosin test:85%
Numero cellule rotonde/Ml: 1.000.000
Leucociti:0%

Morfologia
Forme normali: 3%
Anomalie della testa: 65%
Anomalie del collo:28%
Anomalie della coda:4%
Conclusioni: TERATOSPERMIA.
Premetto che non stiamo cercando di avere figli e, se può aver influenzato, ho avuto febbre a 39° giorno 11/12 scorsi. Aggiungo che fino a fine febbraio ho fatto una lunghissima cura di paroxetina per problemi di panico.
Detto ciò, la mia domanda è: devo eseguire subito una visita andrologica o devo attendere un po' e rifare l'esame?
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

"febbre a 39° giorno 11/12 scorsi” potrebbe essere già un fattore già capace di spiegare forse questa teratozoospermia ma bene ora sentire in diretta anche il suo andrologo di fiducia e con lui a tempistiche corrette ripetere un esame del liquido seminale.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 503XXX

La ringrazio per la risposta.
Assolutamente lungi da me il considerare diagnosi e cure via internet.
Era per avere un quadro, in relazione ai risultati dell'esame, della gravità della situazione.
Buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La sua situazione non sembra particolarmente “grave” comunque, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 503XXX

La ringrazio nuovamente, e mi adopererò al più presto per eseguire un controllo de visu, con uno specialista nelle mie vicinanze.
Leggerò volentieri gli articoli.
Buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006