Utente 116XXX
Gentili medici ho 31 anni e volevo porvi qualche domanda.....premettendo che sono stato operato di varicocele a sinistra 10 anni fa e gli spermiogrammi successivi erano arrivati max a 20 mil di spermatozoi (quindi al limite scarso diciamo) poi Ho tralasciato la questione...però le domande sono altre, la prima, ultimamente noto che il pene non diventa proprio durissimo,o meglio lo diventa ma devo sempre stimolarlo io con la mano,(ho una piccola curvatura a sinistra del pane che non mi da alcun fastidio,però noto che fa quel lato si eccita meglio), e perde facilmente durezza se non lo tocco più, questo non avviene sempre, ma spesso.... Per questo non ne sto facendo una fissazione....altra domanda; come mai ci sono uomini che fanno l'amore più volte al giorno (anche 3 o 4 eiculando sempre) io invece quasi sempre non ne avverto troppo la necessità, cioè ci penso ma non è un ossessione, e non essendo fidanzato al momento mi masturbo 2 max 3 volte a settimana, ma anche quando ero fidanzato avvertivo in media un giorno si ed uno no la voglia di farlo.....feci qualche con fa l'analisi del testosterone nel sangue ed andava bene...cmq da cosa dipende?! Alimentazione? genetica? Stress? Mancanza di energie? Ripeto non è una fissazione ma vorrei capire meglio e possibilmente migliorarmi....

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

per "capire meglio e possibilmente migliorarsi....” bisogna, senza perdere altro tempo in internet, sentire o risentire il suo andrologo di fiducia.

Situazioni cliniche complesse e particolari, come la sua, purtroppo richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa postazione, nulla le possiamo dire di preciso e mirato.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com