Utente 506XXX
Salve, volevo chiedere un consulto riguardante un problema che mi porto dietro dalle prime esperienze sessuali verso i 14 anni. Ho sempre sofferto di completa insensibilità al pene, non sono mai riuscito a provare piacere ne ad eiaculare durante un rapporto sessuale. La cosa non mi ha mai creato problemi durante l'adolescenza, anzi era quasi un vantaggio, riuscivo ad avere rapporti sessuali pressoché senza fine e non correvo il rischio di una gravidanza indesiderata. Ora che però sono in una relazione stabile stanno iniziando a sorgere dei problemi, sia perché la mia ragazza si sente "inutile" da un punto di vista sessuale, sia perché la monotonia del rapporto ovviamente logora il desiderio sessuale. Essendo le mie erezioni basate solo sul desiderio e non sul piacere, inizio ad avere qualche problema di erezione. Ho fatto dei piccoli esperimenti con la mia ragazza per testare l'insensibilità, come ad esempio mordere molto forte il pene, ma non sentivo assolutamente nulla. Ricordo la prima esperienza sessuale come qualcosa di doloroso, soprattutto perché era la prima volta che si scappellava (non conosco il termine medico) il glande, nonostante abbia iniziato a masturbarmi all'età di nove anni. Non so se sia un problema fisico\ormonale o psicologico. Cosa posso fare e a chi dovrei rivolgermi?

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,azzeri il passato e consulti un andrologo,così da far riferimento ad una diagnosi obiettiva e non alla soggettività condita da manovre empiriche...Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it