Utente 506XXX
Salve, è la prima volta che utilizzo questo forum, nonostante mi sia ritrovato piu volte a consultarlo. Inizio col dire che sono un ragazzo di 20 anni e penso di avere un problema di eiaculazione precoce. Ci terrei a fare delle premesse: sono consapevole di aver avuto in adolescenza delle pessime abitudini per quanto riguarda la masturbazione (sempre fatta di fretta per paura di essere scoperto); ho subito una circoncisione a 17 anni per via del mio frenulo troppo corto, che quindi rendeva gli stimoli ancora piu forti.
Ho però un dubbio, dopo essere stato per parecchhio tempo con una ragazza, mi sono reso conto che riuscivo a controllare molto meglio i rapporti, spesso arrivavo a durare anche 30 minuti se non un'ora. Nel momento in cui ho cambiato partner però il problema è tornato, spesso all'inizio dei preliminari è gia tutto finito..
La mia domanda è quindi, puo essere solo un fattore mentale? Di stress o ansia da prestazione? Se si quale sarebbe il vostro consiglio per risolvere il problema?
Diciamo che essendo un ragazzo molto di nell'aspetto non ho problemi a trovarmi in situazioni vantaggiose, ma successivamente non riesco mai a concretizzare per via di questo problema.
Concludo col dire che so che puo essere l'età, ma diciamo che mi rendo conto di avere delle difficoltà e vorrei iniziare a lavorarci prima di trovarmi a convivere con un problema del quale sono sempre stato a conoscenza :)
Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e le eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
BASIGLIO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente
il fatto che abbia problemi con la nuova partner è molto probabilmente dovuto ad una iniziale fase di stress emotivo e di ansia che possono provocare uno scarso controllo dei tempi di eiaculazione.
Se dovesse persistere il problema sarebbe opportuno come da Lei già sottolineato sentire il pare di uno specialista di sua fiducia che oltre a controllare l'esito dell'intervento di circoncisione a cui è stato sottoposto potrà consigliarle l'utilizzo di farmaci che possono nel suo caso essere molto utili .Ultimamente abbiamo a disposizione spray di facile applicazione e con ottime risposte terapeutiche
cordiali slauti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
aggiungo qualche riflessione a quelle del dr. Seveso.

L’e.p è una disfunzione sessuale che obbliga ad una diagnosi andrò-sessuologica, soprattutto se giovanile, quindi, ancora curabile in maniera definitiva.

Escluse le cause infiammatorie, prostatiche o miste, si analizzeranno le cause psichiche, da cattivo apprendimento sessuale, di coppia, psichiche, da immaginario erotico, e così via.

Le allego una lettura ed un video.

https://www.valeriarandone.it/eiaculazione-precoce-cause-e-cure/
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3] dopo  
Utente 506XXX

Inizio con il ringraziare entrambi per il vostro tempo.
Per quanto riguarda il Dr. Seveso dico che alla mia età preferirei provare a risolvere il problema alla radice anziché ricorrere a dei farmaci..
La mia domanda a questo punto è: come dovrei procedere? Per intenderci, dovrei iniziare da una visita andrologica? Consultare un sessuologo? Quale sarebbe il percorso piu indicato per una diagnosi completa? Non vorrei procedere a tentoni e spendere soldi in visite inutili (inutili in senso lato ovviamente)
Grazie in anticipo per le risposte

[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Trova tutto nel materiale che le ho allegato.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it