Utente 471XXX
Salve
Vorrei spiegare il problema che ormai mi porto da sempre
Soffro credo di eiaculazione precoce!
Dico questo perché sia nella masturbazione che nel rapporto sessuale (nel secondo in modo più accentuato) non riesco a durare per più di 1 minuto, massimo 2 perché dopo eiaculo...
Questo problema me lo porto da sempre fin dal primo rapporto sessuale indipendente dalla partner (problema di fatto raccontato anche alla mia prima ragazza)
Non provo dolori nell'eiaculare o sento problemi fisici di nessun genere, semplicemente eiaculo dopo poco, molto poco a mio parere!
La presenza dell'orgasmo c'è sempre stata (noto anche che in un rapporto con un eventuale partner questo sia molto più accentuato che nella masturbazione); difatti non riesco proprio a capire il perch; se sia qualcosa fisiologico nel mio caso o sia patologico (quindi causa psicologica o fisica)
L'unica cosa che noto é che: se io durante l'amplesso mi concentro pensando ad altro riesco a durare di più!
Personalmente sono tranquillo, non ho MAI avuto problemi di erezione, sempre bastato veramente poco per arrivare all'amplesso, ma altrettanto poco per finirlo.
Chiedo questo consulto adesso solo per poter capire, perché comunque con il tempo non migliora.
Inoltre sono anche circonciso, il che ricordo mi avesse detto un medico avrebbe dovuto aumentare il tempo a causa della perdita di sensibilità al glande ormai sempre scoperto! Ho fatto questa operazione perché non riuscivo a scoprire il glande nemmeno per poco

Spero in un vostro parere esperti
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la sua sembra essere una eiaculazione primaria, cioè da sempre; ora è bene sentire in diretta un esperto andrologo per chiarire quale può esserne la causa.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio per la sua risposta.
Quindi può essere risolvibile?
Lei mi consiglia un andrologo e non un urologo giusto?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.
Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com