Utente 432XXX
Buongiorno, sono qui per chiedervi un parere. Ovviamente prima di scrivere la domanda ho consultato quesiti simili dove non ho trovato completamente la risposta. Come da titolo, la domanda riguarda una polluzione notturna prima di eseguire uno spermiogramma. Nelle richieste degli utenti si parla di avere avuto una polluzione il giorno prima o due prima di fare quell'analisi, e so, anche dalle risposte che in quel caso il controllo va rimandato perché incide e inficia gli eventuali risultati in quanto si raccomanda di non eiaculare dai tre ai cinque giorni prima. Ora la mia domanda è leggermente diversa, e cioè credo che durante la notte prima di andare a fare il campione, stavo per avere una polluzione notturna, ma mi sono svegliato un attimo prima e quindi sono riuscito in pratica a trattenere e bloccare l'eiaculazione che quindi non è affatto avvenuta all'esterno visto che anche le mutande che ho controllato non erano minimamente sporche. Perciò mi chiedo visto che si raccomanda di non avere polluzioni, se basta che lo sperma non fuoriesca oppure se questa specie di "polluzione interrotta" comunque può cambiare i risultati corretti? Nel senso, gli spermatozoi non sono fuoriuscita, ma di fatto erano arrivati nel condotto del pene per uscire e non erano più nei testicoli. Spero abbiate capito. Concludo dicendo che non ricordo se questo avvenimento fosse la notte prima (forse meglio dire la mattina prestissimo) di fare l'analisi o se fosse la notte ancora prima, quindi due giorni prima, ma comunque non sarebbero stati rispettati gli almeno tre giorni di astinenza e se questa differenza di giorni dall'eventuale polluzione è importante o meno. Preciso inoltre che se fosse successo la notte prima, come mi sembra di ricordare, la mattina stessa non ho urinato prima, ma ho solo eiaculato nel contenitore. Grazie in anticipo per i giudizi.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

anche se la sua descrizione è molto attenta nessuno e a quanto descrive nemmeno lei, è in grado di sapere come si sono "mossi" i suoi spermatozoi quindi non mi arrovellerei sull'effettiva attendibilità dell'esame che comunque non ci presenta, ma semplicemente lo ripeterei nelle condizioni migliori.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Visto che mi è stato richiesto, pubblico alcuni risultati: aspetto fisiologico, viscosità finemente irregolare, spermatozoio per ml 76 e per eiaculato/ml 251, motitlità totale 60 e progressiva 50, morfofologica tipica 30 e atipica 70. Mi limito a questi principali. Ora sono in pratica tutti in linea con i parametri di valori di riferimento quindi tutto ok. Questo può aiutare a dire se c'è stata o meno quella polluzione? Ho letto che un'astinenza troppo breve (dovuta all'eventuale polluzione) provoca una diminuzione dell'eiaculato e degli spermatozioi soprattutto e potrebbe cmbiare la morofologia quindi non sembra. Incide pure sull'altro paramentro fondamentale, la motilità? Troppi giorni li rende più vecchi e più lenti, invece un tempo breve li rende più "vispi" oppure non c'entra niente e incide solo qulla "quantità" diciamo e il numero di spermatozoi?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente
la prima premessa è che se un esame del liquido seminale viene fatto per valutare la fertilità del singolo, nel suo caso tale dato è ampiamente positivo avendo dei parametri seminali intorno al 50mo percentile, quindi il fatto che lei abbia avuto il giorno prima dell'esame, una simil-polluzione notturna o altro, ha poco significato e comunque non ha alterato i parametri del suo liquido seminale.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it