Utente 183XXX
A seguito di un calo netto della libido e dell’interesse sessuale verificatosi negli ultimi mesi tanto da bloccare rapporti sessuali con una fidanzata per la quale devo dire non provo attrattiva fisica, ho eseguito i seguenti esami:
-testosterone libero 14,38 pg/ml range (1-28.28 pg/ml)
- testosterone tot. 5.17 ng/ml. Range (2.48-8.36 ng/ml)

- lh 3.7 mU/ml Range(1.7 - 8.6 mU/ml)

A parte la discrepanza con le varie unità di misura mi sembra di aver letto tabelle sul web in cui il t libero risulterebbe quasi a zero!, aggiungo che sono anni in cura con fluvoxamina per vari disturbi d’ansia ora alla dose di 100 mg , comunque a dosi più alte avevo libido e erezioni normali; ho anche utilizzato lozione di minixidil al 2 percento x un inizio di diradamento dei capelli su consiglio di un dermatologo e so che questi farmaci possono quindi avere ripercussioni sulla libido. Ora ho smesso il minoxidil ma vorrei una spiegazione su questi esami e sul deficit di erezione e calo libido e sulle possibili cause.
Grazie ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
16% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
innanzitutto il dosaggio del testosterone libero non trova applicazione nella pratica clinica e così come viene dosato ha scarsa utilità. Il testosterone totale è nella norma. Per quanto riguarda il disturbo d'ansia, consideri che come tutti gli SSRI anche la fluvoxamina determina disfunzioni sessuali in particolare nelle terapie croniche dove si ha un effetto accumulo, indipendentemente dal dosaggio giornaliero attuale o pregresso. In letteratura il minoxidil per uso topico non è associato a disfunzione erettile e ovviamente non può essere da ricollegare ad un calo della libido.
Inoltre deve considerare che in via generale non sempre il calo della libido o la mancanza di attrazione verso la partner (o altra donna) è da imputare ad una causa organica riscontrabile con degli esami clinici; spesso la causa è puramente psicogena.
Cordialmente,
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la sua risposta, non capisco allora perché il testosterone libero risulterebbe,se convertito in tabelle su internet (nano e non pico grammi) 0,... e risulti in un range,secondo l’analisi del San Raffaele dove ho eseguito gli esami,nella norma .... Comunque non le sembra che anche l’ormone lh sia, sebbene nei limiti, tendente al basso?lei esclude la necessità di fare altri esami e di instaurare una terapia farmacologica? Vero è che con la partner attuale a parte la poca attrattiva fisica ho avuto difficoltà a instaurare un rapporto libero anche a livello caratteriale (c’è una certa freddezza) e questo mi genera una notevole ansia prima dei rapporti..
Grazie anticipatamente.

[#3] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
16% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Non si soffermi sulla questione del testosterone libero; ripeto il suo dosaggio serve a ben poco. Piuttosto mi soffermerei su come gestire la terapia con la fluvoxamina, valutando un'eventuale sospensione, visto che può essere una causa del problema oltre ad un consulto psico-sessuologico visto che ci sono comunque dei problemi anche relazionali e non solo sessuali con la sua partner.
Nel suo caso non sono indicate terapie farmacologiche.
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#4] dopo  
Utente 183XXX

Grazie mille dottore!