Utente 249XXX
Gentili medici,
sono un uomo di 33 anni, da circa un mese e mezzo ho accusato un improvviso e netto calo delle erezioni, associato a perdita della libido. Non riesco più ad avere una vera e propria erezione, dovendo così interrompere sul nascere ogni tentativo di avvicinamento sessuale. Contemporaneamente ho notato che la voglia di approcciarmi sessualmente con la mia partner, ma anche in situazioni diverse (es. Video o contatti con altre donne), è drasticamente calata, come se fossi diventato "asessuale".
Ovviamente questo, inutile dirlo, mi crea una situazione di disagio.
Ho già effettuato una visita andrologica che ha evidenziato una forte infiammazione della prostata - di cui tra l'altro ho già sofferto in passato (un'ecografia lo scorso febbraio aveva evidenziato calcificazioni), ma senza conseguenze così nette nella sfera sessuale - che ho curato negli ultimi 20 giorni con fosfomicina (tre cicli da due bustine, due volte a settimana nelle ultime tre settimane) e poi con una pasticca di idiprost al giorno, da continuare per tre mesi. Al momento però non noto miglioramenti sostanziali sotto la sfera sessuale.
Sono dunque in attesa di una seconda visita dallo stesso medico, ma nell'attesa mi farebbe piacere chiedere un vostro parere in merito, data la preoccupazione e il disagio.
Specifico che prendo paroxetina più o meno continuamente dall'estate 2016, ma finora senza problemi specifici, se non il classico lieve ritardo a volte nell'eiaculazione.
Grazie per il vostro parere e auguri di buon anno

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Meno della metà dei deficit erettivi accompagnati da prostaite guarisce dopo risoluzione della prostatite stessa. Pertanto la cosa non stupisce. Utile la rivalutazione andrologica ed i problemi ossono essere di varia natura: ormonali, psicogeni, circolatori, neurologici.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta. Ne riparlerò col medico nei prossimi giorni, magari la aggiornerò sul secondo parere che mi verrà dato.