Utente 507XXX
Gentilissimi Dottori,

Sto sperimentando da vari mesi un'assenza pressoché totale di libido, erezione impossibile salvo rari casi (max 2 al mese) ed alcuni dolori sparsi tra testicoli (entrambi alternativamente) e zona perineale.
Ho una compagna fissa da 9 anni che lavora fuori casa, ci vediamo 1/2 volte alla settimana.
Sono un uomo di 31 anni sportivo (ex ciclista fino ad un anno fa, ora ginnastica e corsa). % di grasso corporeo oscillante tra il 12 ed il 14%, non fumatore, astemio, ore di sonno fisse pari ad almeno 8 anche se vincolate ai turni lavorativi a volte notturni.
Nel 2017, per via di vari stressor ho perso molto grasso corporeo, ero 1.67m x 58kg, e da li in poi è iniziato il calo di desiderio in maniera inizialmente non preoccupante (2-3 eiaculazioni settimanali, erezione più scarsa ma comunque sufficiente). Durante quest'anno ho ripreso massa grassa e massa magra, sono 1.67 x 64kg circa. Dalla fine dell'estate 2018 il calo di desiderio è diventato veramente marcato, riesco ad avere pochissimi rapporti e scarsamente soddisfacenti. La mia precedente eiaculazione risale a 9 giorni fa e, ad oggi, non riesco ad ottenere neanche una parziale erezione, né con la mia compagna né tramite autoerotismo.

Di seguito riporto gli esami fatti 3 mesi fa, i quali non evidenziano problemi a livello ormonale:
Testosterone totale: 4.27 (2.4 - 8.7)
Testosterone libero: 16.50 (1-28)
PSA Totale 0.506 (0.00 - 4.00)
TSH 1.907 (0.4-5.00)
FSH 11.26 (1.3 - 19)
LH 6.8 (1.2 - 9.00)
SHBG 56 (10 - 70)
Prolattina 10.18 (0.1 - 15.00)
Albumina 4.6 (3.5 - 5.5)
17 Beta-Estradiolo 45 (15-70)
Omocisteina 7.7 (5-18)
Emoglobina glicata 4.6 (4.0 - 6.0)

In settembre mi era stata diagnosticata un'ipertrofia prostatica benigna.
Ho eseguito una cura tramite Topster (10gg on 20gg off per 3 mesi) + Prostamev Plus 3 mesi continuativi.
I risultati sono stati praticamente nulli, anzi, non riesco neanche ad ottenere un'erezione parziale. I dolori (non invalidanti ma chiaramente presenti durante tutta la giornata) sono sempre presenti.

Ho prenotato un'altra visita andrologia per i primi giorni di gennaio, nell'attesa ringrazio i Dottori che vorranno gentilmente fornire il loro parere
Un cordiale saluto e un augurio di buon anno

[#1] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
20% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
non sempre il calo della libido trova un riscontro di laboratorio con alterazioni dei livelli ormonali. E' una condizione che può dipendere da tanti fattori, spesso su base psicogena.
La terapia prescritta credo sia più per una prostatite che per l'ipertrofia prostatica benigna. Purtroppo l'assenza completa o incompleta della rigidità peniena anche notturna e con masturbazione, necessita di un inquadramento andrologico completo che includerà anche esami ecografici. Ci tenga aggiornati.
Cordialmente,
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Gentilissimo Dott. Fasbender Jacobitti,
La ringrazio per la Sua risposta; terrò conto del suggerimento in merito alla necessità di effettuare esami ecografici.
Ovviamente, qualora eliminati i dolori residui non riesca a recuperare in tempi brevi la funzione erettile, rivolgermi ad un Professionista della Psicologia sarà un passo che vorrò effettuare.
Ho avuto modo inoltre di leggere che la Serenoa Repens contenuta nel Prostamev può causare calo di libido, deficit erettile, svariate sensazioni di malessere diffuso e debolezza, cose che attualmente sto sperimentando. In tal caso, avendo finito proprio oggi la terapia (la quale è durata 3 mesi), resto comunque in attesa di vedere se nel corso delle settimane seguenti inizio a recuperare.
Un cordiale saluto