Utente 466XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 23 anni molto ansioso e due giorni fa sono stato operato di varicocele sx di terzo grado tramite "legatura alta e sezione della vena gonadica sx:" tramite anestesia spinale...le domande sono le seguenti:
1) è possibile avere ,dopo due giorni, ancora un forte dolore alla ferita che si accentua ad esempio quando mi alzo per andare in bagno ( quindi camminando lentissimamente)
2) la terapia comprende flaminase per 6 giorni mattino e sera e augmentin per 10 giorni mattina e sera: sarebbe stato utile un antidolorifico?
3) è normale che mi è stato richiesto un controllo tra 3 gg, senza la particolare specifica circa il cambio della medicazione? (Non so se cambiarla e come )
4) toccandomi il testicolo sinistro sento ancora delle vene (cd. Sacchetta di vermi) è normale?

Grazie mille a chiunque risponderà chiarendo questi miei dubbi,essendo molto preoccupato.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente
la dolorabilità è un sintomo che dipende dalla contrattura addominale che si accentua camminando ma si ridurrà progressivamente e comunque può assumere un antidolorifico al bisogno. Può cambiare la medicazione una volta al dì e medicarla un paio di volte al dì, mentre al di là delle sue sensazioni palpatorie per accertarsi che non ci sia più alcun reflusso ripeta un ecodoppler fra circa 1 mese.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Buonasera a grazie della celere risposta.

Avevo un'altra domanda da fare: essendo sempre andato in bagno minimo due volte al giorno (evacuazione) , è normale che da mercoledì non ho più alcuno stimolo? Come dovrei comportarmi? Mi sto preoccupando perché, anche non avendo gonfiori addominali,non mi viene voglia di evacuare.

Per la medicazione un infermiere che mi ha seguito mi ha detto che l avrebbero cambiata loro martedì al controllo,ma non potrebbe infettarsi?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente
per la medicazione lei ha chiesto un consiglio e gli è stato dato mentre per la sua stitichezza senta il suo operatore che conosce il suo quadro clinico.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Buongiorno,

dopo due settimane ho ancora un senso di fastidio al testicolo e l'urologo mi ha detto che è del tutto normale.
Volevo sapere in che percentuale può capitare una recidiva in base all'intervento di chirurgia praticato? E inoltre quale sia l'intervento che scongiuri la recidiva in termini percentuali? La ringrazio dell'eventuale risposta.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
se lo specialista che ha avuto modo di visitarla non ha rilevato nulla di anormale noi da questa postazione non possiamo certo cambiare opinione, inoltre "recidiva" è un termine improprio nel caso di intervento di varicocele infatti se persiste il reflusso dopo intervento è perchè sono rimasti dei vasi venosi.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 466XXX

Buongiorno,

ritornando a visita l'urologo mi ha consigliato una terapia di 3 mesi con Spergin forte ( primi 25 giorni ) e spergin q10 (i restanti 65) . Non mi ha tra l'altro consigliato alcuna ecocolordoppler, anche sotto mia richiesta. Dovrei comunque farla per stare tranquillo? Anche in relazione al fatto che è ancora gonfio il testicolo sx interessato.

Cordiali salutil.

[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

per sua tranquillità una ecografia/ecodoppler le chiarirà tale situazione.

Ancora cordailità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it