Utente 465XXX
Ringrazio in anticipi chi avra' la pazienza e voglia di leggere e rispondere a tutto cio'.
Ormai e' passato cosi' tanto tempo che ci sto convivendo (molto male, ansia, preoccupazioni e depressione) da quasi un anno e mezzo due forse...tanto che sto andando anche dallo psicologo! Essenzialmente la mia paura e' doverci convivere per sempre, che vuol dire vita sessuale quasi annullata, perche' riesco ad avere rapporti ma non e' che siano poi cosi' piacevoli...
I sintomi che ho sono talmente tanti che non riesco nemmeno io stesso a orientarmi bene!
Cominciamo: sensazione di bruciore generale pene, sopratutto uretra e glande. Sensazione pungente dentro e in cima all'uretra. Dopo l'eiaculazione stessa la punta del pene si arrossa subito. Dopo l'eiaculazione asta e glande molto sensibili e dolorosi al tocco di mano e strusciamento jeans, se non trattata con (uva ursina, cranberry, topster, prostanox) rimane cosi' invariata. Il getto dell'urina e' come tagliato e piatto (bifido?). Se non prendo qualcosa per urinare bene, il gesto di urinare e' molte volte pungente all'interno dell'uretra e faccio fatica a spingere fuori l'urina quindi devo spesso devo usare i muscoli addominali e anali! Ogni tanto, sento come delle piccole scosse elettriche provenienti dal pene. Bruciore anale mattutino. Quando vado in bagno di intestino, sembra quasi che il glande si sfiammi leggermente. Glande infiammato con macchie interne simil balanite. La cosa in assoluto che piu' mi infastidisce e' l'erezione stessa, non sono motivato ad avere rapporti sessuali. Faccio un esempio: se io per qualche giorno faccio sfiammare un po' le cose in generale con prostanox uva ursina serenoa cranberry e topster, tendo a stare meglio, ma appena ho un'eiaculazione il gioco ricomincia. Erezione dolorosa, piu' e' forte e piu' e' dolorosa, a volte non riesco ad arrivare allo stato massimo di erezione! I tessuti durante l'erezione mi tirano, un po' come se facessero fatica ad ingrandirsi! Il rapporto non riesco a farlo durare piu' di 10/15 minuti! e per ricominciare ad avere un altro rapporto decente non troppo doloroso, devo far sfiammare la zona in generale per diversi giorni!....
Un anno e mezzo fa, non chiedetemi il motivo perche' ormai non ha senso, feci gli esercizi di kegel e esercizi di mungitura di allungamento del pene! Mi venne un'infiammazione talmente grande che il pene dall'infiammazione si allungo' (realmente misurato) di 1.5 cm. Divento' un po' nero e non tenevo bene l'erezione, ma col tempo le cose migliorarono facendoci il ghiaccio. Primo andrologo/urologo mi diede per 1 mese Locoidon. Secondo: prostanox e topster per un mese. Ecografia transrettale tutto ok. Tampone uretrale ok. H.Pylori negativo. Per loro ho sempre avuto solo cistite, e prostatite, infiammazione colon. Mi trattano come un malato immaginario, mai un'ecografia peniena per controllare tunica albuginea, qualche danno fisico...ormai mi sembra da buttare....sono molto triste..e scoraggiato! Possibile una fibrosi?

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

una prostatite buon essere di difficile definizione, trattamento e soluzione
cerchi di farsi seguire sempre dallo stesso specialista
non cerchi i pareri dei "dottor GOOGLE" eviti di fare terapie sconclusionate
alimentazione, attività fisica, attività sessuale regolare e fiducia nello specialista a cui ci si affida
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 465XXX

La ringrazio per la risposta ma non riesco ad avere regolari rapporti sessuali, sempre scoraggiato dal dolore, bruciore, dolore in erezione e eiaculazione... Non riesco a godermi i rapporti sessuali...ogni volta che ne ho uno, devo far sfiammare la zona con le varie cure datomi dai specialisti per diversi giorni (semplicemente prostanox e topster) e se ce l'ho devo ricominciare il gioco di medicine...
Ultima volta che sono tornato per la terza volta dallo specialista mi ha dato la solita cura in più medrol (cortisone) dopo avergli detto che a causa di problemi di schiena avevo fatto ciclo di punture cortisoniche e non mi hanno influito per niente su questo problema!
La mia domanda è se è possibile a distanza di così tanto tempo, in caso ci fosse qualche danno a tunica albuginea, uretra e corpi cavernosi, sperando ovviamente di no, se c'è soluzione o meno....

[#3] dopo  
Utente 465XXX

Ho notato ora che in stato flaccido il pene non è molto dritto, è un po' curvo ai bordi!
Lateralmente c'è un piccolo rigonfiamento laterale o protuberanza, in pratica il pene da flaccido non è proprio dritto, di solito si nota appena si smoscia dopo una erezione!

[#4] dopo  
Utente 465XXX

Signori, niente?