Utente 157XXX
Buon pomeriggio
sono un uomo di 31 anni sposato. È già da qualche anno che sto riscontrando questo problema di eiaculazione precoce lieve. La durata massima di un rapporto di penetrazione è di circa 2/3 minuti. Non ho il controllo della eiaculazione, ma ho la sensazione netta di non averlo mai avuto. Nel primo rapporto sessuale con una ragazza a 17 anni la penetrazione durò 20 minuti, un eternità forse anche dovuta al fatto che ne io ne lei sapevamo come muoverci. Ho diverse problematiche: ipotiroidismo acquisto dopo tiroidectomia totale e prendo eutirox 175 mg, sono in sovrappeso e faccio poco movimento, sono sicuramente stressato (lavoro e figli) e ho dei dubbi sul mio frenulo che sicuramente potrebbe essere più corto della norma. Chi posso consultare per poter risolvere il problema dato che potrebbe avere una duplice natura sia psicologica che anatomica? Conviene rivolgersi a strutture che hanno al loro interno tutti e due i profili?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sicuramente strutture che hanno al loro interno la possibilità di un consulto andrologico e psicologico sono da preferire, in alternativa bene prima sentire un bravo andrologo, escludere un problema organico e poi eventualmente, se da lui indicato, sentire anche un esperto psicologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/6691-eiaculazione-precoce-fattori-scatenanti.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 157XXX

Egregio professore, leggendo i suoi articoli ed ascoltando il suo intervento riscontro molte possibili concause. Proverò a contattarla privatamente per poter avere delucidazioni su quali esami clinici dover effettuare prima di poter incontrarla e definire tutte le linee di intervento. Sicuramente a quanto ho compreso la tiroide influisce, ma io risconto anche dolori nella zona pelvica ( io li identificavo a livello della vescica)..ritengo che le cause psicologiche siano scaturite successivamente e quindi accetto di buon grado il suo consiglio di affidarmi prima ad un andrologo

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006