Utente 424XXX
Salve,

Qualche anno fa ho assistito a una curvatura del pene abbastanza accentuata In fase di erezione, non so bene se in base a qualche trauma o meno, senza dolore.
Da allora, oltre alla curvatura, ho leggeri problemi erettivi che sono via via un po’aumentati negli anni (ma mi consentono ancora sesso con penetrazione) e posso notare che spesso, anche quando il pene e’ rigido, la base del pene non lo e’ mai del tutto.
Un urologo mi ha visitato facendo una ecografia a pene non eretto e palpazione, oltre ad analisi del sangue, non riscontrando problemi.
Ieri ho avvertuto dolore durante un rapporto sessuale (in cui la mia partner era sopra di me), dolore che permane alla base del pene stamattina.
Non e’ un dolore molto forte, ma costante, non cé’traccia di ematomi e posso avere erezioni (anzi, in modo inconsueto mi sono capitate durante la notte con una certa frequenza).
Vorrei chiedere un parere intanto se, il dolore non essendo forte, sia necessaria una qualunque urgenza in una visita. Inoltre se dovrei evitare certe posizioni sessuali che possano rendere piu’probabile un trauma.
Infine, sarei grato se mi potreste raccomandare degli esami per una corretta diagnosi, visto chedove vivo non ho andrologi di cui mi fido del tutto e un secondo parere mi sarebbe molto gradito.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in presenza di queste situazioni cliniche molto particolari, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile purtroppo formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione precisa su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto e bravo andrologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 424XXX

Grazie Dr. Beretta,

Purtroppo la parte piu'difficile e'proprio sapere se un andrologo e' bravo o no.

Capisco che sia impossibile per lei fornire indicazioni terapeutiche, ma, in presenza di curvatura del pene e dolore alla base, posso chiederle se consiglierebbe un esame radiologico, una risonanza, ecografia con pene eretto o altri esami?

Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In presenza di una curvatura i miei consigli diagnostici li può trovare a questo mio minforma:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 424XXX

Grazie ancora.