Utente 543XXX
Gentili dottori,
come da oggetto ho sempre praticato questo metodo e ho sempre avuto problemi di eiaculazione ritardata con le mie partner sessuali. Da poco ho scoperto, documentandomi, di avere un problema.
Sono consapevole del fatto che non si possono in alcun modo eseguire diagnosi di alcun genere, ma essendo che non credo che il mio disturbo sia associabile a disturbi psicologici di alcun tipo ma semplicemente dall’aver appreso una pratica autoerotica sbagliata, volevo solo sapere se cambiando il mio modo di masturbarmi sia ancora possibile risolvere questi problemi e magari evitarne altri più gravi.
Ringrazio tutti anzitempo per la disponibilità.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste una tipologia classica di masturbazione.
Va da se che un'azione violenta e ripetuta non sia consigliabile.In genere,la masturbazione a pancia in sotto,strofinando sul materasso,é caratteristica di coloro che hanno difficoltà nella evaginazione del prepuzio sul glande (scappellamento).Ne approfitti per consultare un esperto andrologo per una routinaria visita specialistica.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it