Utente 546XXX
Gentili Dottori;
Sono affetto da curvatura congenita ventrale del pene di circa 40/45 gradi, il quale misura in erezione nella parte ventrale 14cm, e nella parte dorsale 16cm.
Volevo giusto 2 informazioni:
1)Di quanto dovrebbe essere l'accorciamento del pene? Dovrebbe arrivare ai 14 ventrali?
2) Sono sicuro di voler fare l'intervento, visto che la curvatura mi da noia soprattutto nei rapporti sessuali, l'unica,ho letto che in seguito all'intervento si potrebbero avere erezioni meno valide e durature, e sinceramente a 20 anni rischiare la funzione erettile.. Insomma.. Voi cosa ne dite?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se fatto da chirurgo esperto difficile l’insorgenza di un problema sessuale post-chirurgico; l’accorciamento del pene poi dipende dal tipo di raddrizzamento, nel suo caso, usando le tecniche classiche, si può pensare a 1,5 - 2 cm.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 546XXX

Gentile Dott. Beretta, grazie per le risposte, mi ha tranquillizzato. Per quanto riguarda l'accorciamento, intende della parte dorsale o ventrale? Grazie mille.

[#3]  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'intervento consiste nel suo caso nell' "accorciamento del lato lungo", quindi della-arte dorsale.

Cordialmente,
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#4]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Confermo l’indicazione del collega Pescatori.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 546XXX

Buonasera dottori; i punti di sutura usati saranno riassorbibili o permanenti? sarebbe una scocciatura dover ogni volta sentire i punti all'interno.

[#6]  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' fondamentale che di aspetti tecnici discuta con chi la opererà: le tecniche chirurgiche sono più di una e dipende dalle scelte del chirurgo la decisione della strategia da utilizzare nel suo caso.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it