Utente 388XXX
Buongiorno, Vi chiedo per gentilezza un consulto: Sono un'uomo di 42 anni, ho sempre avuto una vita sessuale più che soddisfacente.. . Da una settimana ho problemi di erezione, nel senso, io e la mia compagna capita che ci sono volte che ci sfioriamo e va in erezione, però al momento della penetrazione perde tutto il suo vigore. Premetto che in questo periodo sono abbastanza pensiero su un malessere di un mio familiare e su un fatto che ha colpito la mia attuale compagna durante L'anno. Durante il giorno penso molto, ma quando siamo in procinto di farlo, non mi sembra di pensarci, l'unica cosa che penso in quel momento è la paura di non riuscire a farlo o di avere l'erezione che a quel punto arriva puntuale.. . Io e lei usciamo da un paio di mesi circa, e ci troviamo bene in tutto e là paura che questa cosa possa mettere la parola fine al ns rapporto, mi mette paura. Mi capita quando sono solo, alla notte o al mattino di avere qualche erezione spontanea, ma non capisco perché perdo il vigore in quel momento.. . Io a lei ne ho parlato subito, e mi ha messo subito a mio agio dicendomi che insiene supereremo questa mia paura.. . La mia paura è che non è più guaribile questa mia situazione!! ! Con le lacrime agli occhi e con la mia paura che mi assale, Vi prego gentilmente di farmi un po' più chiarezza sul mio malessere!! !
In attesa di un Vs cordiale riscontro, PORGO DISTINTI SALUTI. GRAZIE

[#1]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve, così come evidenziato da lei, molto probabilmente è una causa psicogena, potrebbe essere utile un consulto con un sessuologo clinico per cercare di rimuovere l'ansia prestazionale che si èin questo momento purtroppo evidenziata
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente 388XXX

Buongiorno, la ringrazio per la tempestiva risposta,mi accingerò a parlarne con chi di dovere,con lo specialista che mi ha consigliato. Cordialmente saluto.
Buon lavoro.

[#3]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi tenga informato, grazie a lei
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#4]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

indubbiamente inoccasione dei primi rapporti sessuali o delle prime esperienze sessuali può insorgere uno stato di ansia che "blocca" l'erezione e crea un rilevante disagio persoanle e di coppia
In genere sarebbe sempre utile fare una diagnosi per escludere fattori organici, fisici, vascolari, endocrini riservando o associando una terapia psicologica
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5] dopo  
Utente 388XXX

Buonasera,in merito al mio problema,ho un'aggiornamento... Dopo aver preso l'appuntamento,oggi sono stato da uno psicoterapeuta/psichiatria,li ho raccontato del mio problema,mi ha fatto un po' di domande per capire meglio e ha tratto le conclusioni dicendo che il mio è un problema psicogeno e non fisico;mi ha prescritto delle compresse di SILDENAFIL 50,da prendere una mezz'ora prima del rapporto e così facendo,secondo il Dott.riprendo la sicurezza in me stesso e tra qualche settimana il problema potrebbe essere superato... Ma se è un problema psicogeno,non sarebbe meglio lavorare sulla psiche piuttosto che con delle compresse? Mi sembra "molto facile" la soluzione compresse, ma dal mio punto di vista non ideale... Un'ultima cosa,ieri sera ho avuto due rapporti con la mia compagna,a distanza di un'ora e devo dire molto soddisfacenti,sono rimasto molto contento perché mai più pensavo di poter star così bene... Quando sto per iniziare ad avere il rapporto,dopo le defaillance precedentemente avute,in me scatta la paura di non avere l'erezione,poi succede proprio così... È un momentaccio sotto questo punto di vista,ho proprio il timore di non risolvere più questa cosa,mi sembra un'incubo...
Scusate nuovamente il disturbo,ma volevo un Vs gentile parere...
In attesa di Vs cordiale riscontro,porgo distinti saluti!!!

[#6]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore

lei fa parte di quei casi in cui l'andrologo afferma che si tratta di problemi psicologici senza averla conosciuta personalmente, averla visitata e valutato le basilari indagini diagnostiche e lo psicologo afferma trattarsi di fattori psicologici risolvendoli con farmaci vasodilatatori senza aver verificato quale possa essere la causa delle su problematiche. E' vero che, qualche volta, avendo la possibilità di buoni rapporti anche con l'ausilio dei farmaci il paziente ritrova un sua autostima ed un suo equilibrio...
A 40 anni potrebbero essere presenti fattori organici che possono determinare deficit erettile che, a sua volta, mette in modo uno stato di ansia prestazionale....il cane si morde la coda...
A mio parere lei dovrebbe farsi valutare da un andrologo che con semplici accertamenti ( Rigiscan, ecododppler penieno, indagini ormonali) possa confermare o escludere i fattori causali e su questi impostare la opportuna terapia
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#7] dopo  
Utente 388XXX

Buonasera,oggi ho ritirato gli esami che riguardano il mio testosterone,mercoledì farò vedere il tutto al mio Dott.,però io li vedo troppo bassi,vorrei per cortesia avere un Vs parere:
TESTOSTERONE TOTALE 4,53 ng/ml
TESTOSTERONE LIBERO 24,7 pg/ml
Pensa che siano valori troppo bassi per un'uomo di 42 anni?
In attesa di un Vs cordiale riscontro, porgo cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
sinceramente mi sembrano valori assolutamente accettabili
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#9] dopo  
Utente 388XXX

Buonasera Dott. Militello,grazie per la tempestiva risposta... Sicuramente, grazie alla sua valutazione, andrò dal mio medico un po più tranquillo.
La ringrazio nuovamente.
Cordialmente saluto.

[#10]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi tenga informato
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#11]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore
i valori ormonali sono normali ma la sua problematica erettile non può essere determinata da fattori endocrini
ne parli con il suo specialista veda di effettuare un esame rigiscan
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org