Spermiogramma a 50 anni - viscosità: aumentata ++

Buongiorno,
prima di iniziare il programma di fecondazione in vitro (per padri single) presso uno dei tanti centri in California/Russia/... legati alla matermità surrogata ho deciso autonomamente di eseguire uno spermiogramma cautelativo.


Ho 50 anni e lo spermiogramma evidenzia:
Viscosità: Aumentata ++
Motilità PR: 23% - NP: 8% - IM: 69 %
Vitalità (con eosina): 76 %

Morfologia:
Forme tipiche: 4%
Microcefali: 4%
Anomalie dell'acrosoma: 32%
Teste allungate: 6%
Teste appuntite: 6%
Angolazioni del collo: 4%
Immaturi: 4%
Altre forme: 40%

No leucociti, no spermatidi, Round cells: 0.5 millioni/ml, Emazie: 0.4 millioni/ml
Anti spermatozoi (IgG): negativo

Le domande che pongo sono:
- il fatto che la viscosità sia "aumentata++" implica che potrei avere un'infiammazione alla prostata o per la mia età e' un parametro standard?

- l' astenozoopermia, avere una motilità progressiva inferiore a 32% potrebbe influenzare l'eventuale operazione di fecondazione in vitro, cioe' in base alla vostra esperienza le probabilità di una buona riuscita e' bassa, tendente a zero o non dovrebbe presentare per ora problemi?


Ringrazio anticipatamente.

Luigi
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,8k 436 2
Caro lettore

nel momento in cui lei ha deciso di conseguire un gravidanza con una modalità PMA molti elementi del suo liquido seminale sono trascurabili
il biologo cerca nel suo liquido alcuni spermatozoi che siano mobili (quindi vivi) per iniettarli negli ovociti della fanciulla candidata alla gravidanza
a mio parere non farei altro
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.

Mi interessava anche capire se lei, con i valori del mio spermiogramma (in particolare la Viscosità Aumentata++) e per la mia età (50 anni) mi avrebbe suggerito una visita con un andrologo o qualche altro esame di indagine alla prostata.

Saluti
Luigi

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test