Extrasistole e tachicardia improvvisa

Gentilissimi,
avevo già aperto un consulto lo scorso dicembre ma oggi il sistema non mi consente di rispondere al dott.
Cecchini.

Dicembre 2022 improvviso formicolio sotto gli occhi con forte sensazione di svenimento, dolori puntori di pochi secondi al torace sx e formicolio al braccio.

Corro al PS dove ECG e analisi erano ok.
Dimesso con prescrizione di visita cardiologica.

Febbraio 2023 nuovamente stessi sintomi per più giorni, con vampate improvvise di calore al volto, formicolio persistente agli arti, minzione frequente, fascicolazioni muscolari (anche alla lingua) violente fitte alla testa di pochi secondi.

Vengo visitato dal 118 che trova PA 190/100 e imputa il tutto a un attacco di panico (mai avuto prima).
Il giorno stesso mi reco dal cardiologo che trova battiti a 130 e pressione alta, oltre a rigurgito mitralico.
Cura Lobivon 5mg (ore 8) e Plaunac 10mg (ore 16).

Analisi complete anche con approfondimento tiroide.
Tutto regolare.

Continuano i dolori al petto sx, rientrano i battiti alterati (da un paio di giorni nuovamente sugli 80 anche di notte) la pressione si abbassa di molto e sono fiacchissimo, le sensazioni di svenimento improvviso persistono pur non avendo mai fatto seguito una perdita di conoscenza completa.

Il cardiologo toglie Plaunac e sostituisce Lobivon con Cardicor 0, 5mg.

Seguono nel tempo come da prescrizioni dei vari medici interpellati (cardiologo, neurologo, endocrinologo) 4 ECG, 3 ecocolordoppler, 3 Holter 48h, 1 Holter pressorio, 2 test da sforzo, 1 TAC completa (sono in follow up per seminoma testicolare asportato nel maggio 2018 con 1 ciclo di chemio a luglio 2018), RMcranio, eco tiroide, eco testicoli, analisi di cortisolo e ACTH.
Non viene fuori nulla di anomalo.

Il cardiologo elimina Cardicor.
I sintomi ancora oggi ricorrenti sono: improvvisa sensazione di contrazione/formicolio dello scroto, dolori al collo e alla parte alta del petto sotto al collo, aumento battiti, tonfi al cuore (credo siano extrasistole, ne era comparsa qualcuna anche nell'holter), sensazione di gonfiore colon, meteorismo, gorgoglii, improvvisa fiacchezza, respiro pesante come da naso tappato.
Su consiglio del cardiologo, sono passato ad indagare lo stomaco.

A settembre u.
s. sono risultato da test sul sangue intollerante al lattosio (13910 C/C e G/G) ma non celiaco.
Ho eliminato il lattosio e raramente prendo integratori lattasi quando sono fuori ai pasti.

Gastroscopia dicembre 2023: ernia iatale, gastrite e reflusso.
Colonscopia febbraio 2024 effettuata per debole presenza sangue occulto feci: nulla da evidenziare.

Extrasistole continuano quotidianamente specie dopo respiri profondi e da seduto/sdraiato.
Notate anche dopo fine passeggiata.
Ieri episodio improvviso di tachicardia durante attività lavoro: battiti tra 90 e 120 per un'oretta.

Ultima visita cardiologica dicembre 2023.
Ritenete siano necessari altri approfondimenti o ripetere esami?
Vorrei tornare a vivere senza queste sensazioni improvvise specialmente extrasistole
Grz.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 108.1k 3.6k 3
Lei ha eseguito più esami di un astronauta della NASA e tutti negativi
Se ne faccia una ragione non ha alcunché z

Cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Utente
Utente
Gentilissimo Dott. Cecchini, ringrazio per il riscontro anzitutto.
Simpatico il paragone NASA, che ricordo già fece al precedente consulto di dicembre.
Faccio purtroppo controlli dal 2018 e li ho sempre fatti per escludere patologie e mai per la spasmodica ricerca di trovarne.
Resta il fatto che una causa, seppur benigna, a ciò che percepisco e in particolare extrasistole e tachicardia deve esserci. Sono situazioni che in 37 anni di età mai avevo avuto e che ora invece si ripetono da oltre 1 anno, causandomi di fatto un peggioramento della qualità di vita e difficoltà anche sul lavoro.
Ho dunque la necessità di risolvere.
Dalla Sua esperienza da cosa potrebbe dipendere questa situazione?
Grazie mille.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 108.1k 3.6k 3
deve curare l'anisa con uno specialista


Liberissimo di credermi o meno ma non può pormi le stesse domande perché riceverebbe le stesse riposte.
Può chiedere altri pareri agli altri Cardiologi qui sul sito , ma sul prossimo post scriva " non per il Dott Cecchini", così risparmiamo tempo sia lei che io

PS ricevera' la stessa risposta da parte mia all'infinito, inutile che mi risponda

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
Utente
Utente
Gentilissimo Dott. Cecchini,
la ringrazio per la disponibilità nel rispondere.
Sinceramente non ho motivi di ansia in questo momento della mia vita. Anche quando ci sono state situazioni al limite come la diagnosi di tumore non sono mai caduto nella depressione o nell'ansia, anzi ho sempre reagito agli eventi.
Sicuramente comunque ho trascorsi familiari in tal senso e per tanto faccio tesoro del suo consiglio, rivolgendomi quindi ad un professionista del settore.
Quello che però mi fa pensare al fattore organico e non psicologico sono questi continui malesseri. Una debolezza improvvisa ed estrema che mi ha portato a volte anche a sentirmi in procinto di svenire, minzione frequente di colore trasparente, vertigini e capogiri, sbadigli incompleti, oltre a percepire palesemente il cuore che salta un colpo o fa tonfi che sembrano cannonate e accelerazioni della frequenza a riposo che mi fanno percepire il battito fortissimo nell'addome (spesso anche superiori a 80/100 battiti per minuto). Da circa una settimana la qualità del sonno è peggiorata con frequenti risvegli e minzione notturna di almeno 1 volta. Temo spesso sia una qualche cardiopatia non di facile accertamento perché non continua.
A breve farò il mio consueto "tagliando" di controllo considerato il follow up nel quale mi trovo dal 2018 (analisi del sangue e eco addome completo e testicolare entro maggio pv.).
Non nascondo che sono molto preoccupato perché la situazione va avanti da un anno e i medici non trovano una soluzione comprensibile rimpallandomi di esame in esame.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 108.1k 3.6k 3
Liberissimo di credermi o meno ma non può pormi le stesse domande perché riceverebbe le stesse riposte.
Può chiedere altri pareri agli altri Cardiologi qui sul sito , ma sul prossimo post scriva " non per il Dott Cecchini", così risparmiamo tempo sia lei che io

PS ricevera' la stessa risposta da parte mia all'infinito, inutile che mi risponda

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Celiachia

Cos'è la celiachia e come si manifesta? Caratteristiche della malattia celiaca in adulti e bambini, esami da fare e consigli di alimentazione senza glutine.

Leggi tutto