Utente
Buongiorno, mio padre ha 58 anni con alle spalle una vita di intenso lavoro nell'edilizia.
Affetto da grave discoartrosi degenerativa e sindrome apnee notturne asintomatica assume cardirene 160 mg per pregressa tia, esomeprazolo 20 mg, foster 1 inalazione mattina e sera per dei recenti broncospasmi migliorati, paracetamolo al bisogno per vari dolori muscolari. Padre deceduto per infarto e madre affetta da FV e deceduta per ictus.
In questi giorni, in fase di ricovero per sottoporsi ad un'artroscopia della spalla a causa di una lesione tendinea, gli è stato riscontrato un BBSx incompleto. A tal proposito la visita cardiologica ascriveva tale reperto ecg ad iniziale sclerosi del tessuto specifico di non attuale rilevanza per obiettività ed ecocardio negative. Nell'ultima visita cardiologica di 10 mesi fa tale bbs non era stato riscontrato, anzi buon compenso e buona P.A. nel tempo. E' preoccupante? Mi chiedevo se i medicinali che assume (soprattutto il broncodilatatore) potessero influire sulla conduzione cardiaca, se conviene effettuare un holter per sicurezza o altro ecg, e comunque quali accorgimenti adottare nei prossimi anni per mantenere efficiente il cuore (integratori, sport consigliati?)
Mi scuso per le domande scaturite da mie spero inutili preoccupazioni.
Ringrazio anticipatamente, Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La presenza di un Bis incompleto spesso si ritrova in pazienti ipertesi od in sovrappeso.
Non c'e' cura specifica se non ovviamente , in tali casi, di mantenere i valori pressori ed il peso entro i limiti .

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, La ringrazio per la risposta. Vorrei aggiornarla sulla situazione. Oggi, dopo 5 mesi, mio padre ha fatto una visita cardiologica di controllo. Il cardiologo gli ha riferito che rispetto al precedente ecg che evidenziava bbsx incompleto con p.a. 130/80, l'ultimo è migliorato.
Cito: "EOC nella norma, ecg ritmo sinusale fc 70 bpm. PA 160/100. Si consiglia avvio terapia con Lobivon 5 mg, 1/2 cpr al mattino". C'è da dire che ultimamente mio padre è molto indaffarato e particolarmente emotivo, pensavo quindi che il cardiologo gli prescrivesse almeno un holter pressorio per verificare questa ipertensione. Converrebbe farlo prima di iniziare la terapia? La ringrazio ancora, arrivederci.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No conviene eseguirlo DURANTE la terapia (che mi pare davvero modesta con mezza di Lobivon) proprio per verificare se la terapèia sia in grado di mantenere i valori pressori attorno ai 120/70 mmHg.
Se lei eseguisse l' Holter prima della etrapia sarebbe inutile, dal momento che e' ovvio che suo padre e' iperteso

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Perfetto, la ringrazio davvero. Per ultimo vorrei chiederLe a che distanza temporale dall'inizio della terapia conviene fare il monitoraggio holter e che tipo di attività fisica conviene fare se può apportare beneficio dal momento che mio padre, oltre al lavoro edile mattutino che comporta comunque una certa fatica, nei restanti momenti della giornata è abbastanza sedentario, il chè mi preoccupa un pò. Grazie ancora per la Sua disponibilità e buon lavoro.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quel farmaco entra in funzione dopo neppure 24 ore
Se suo padre già esegue un lavoro fisico lasci perdere altra attività fisica

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore, mi scusi nuovamente se La disturbo, ne sto approfittando un pò troppo. Questo pomeriggio il farmacista ha misurato nuovamente la pressione a mio padre risultata 137/80 rispetto ai 160/100 di stamattina dal cardiologo. Ad ogni modo provvederà a fare l'holter sotto terapia. Mi chiedevo, se non dovesse aver bisogno del farmaco, ciò risulterà dal monitoraggio? Per evitare un farmaco inutile e i suoi effetti collaterali. Grazie ancora.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quel farmaco in particolare non é mai inutile .

Comunque esegua l holter e poi,se vorrà, ne riparliamo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Salve Gent.mo Dottore,
colgo l'occasione per aggiornarLa e chiedere il Suo parere riguardo mio padre.
Ieri ha eseguito holter pressorio con i seguenti risultati:

RIEPILOGO 6.00-18.00:
MIN 110/51
PAM 72
FC 51

MEDIA 124/68
PAM 86
FC 61

MAX 148/86 (1 EP. 15:55)
PAM 99
FC 73

VAL. SISTOLICI > 120 12%
VAL. DIASTOLICI > 80 0%

% TEMPO SIST > 120 12%
% TEMPO DIAST. > 80 0%


RIEPILOGO 18.00-6.00:
MIN 108/53
PAM 69
FC 53

MEDIA 123/69
PAM 85
FC 66

MAX 150/102 (1 EP. 21:56)
PAM 133
FC 82

VAL. SISTOLICI > 120 68%
VAL. DIASTOLICI > 80 32%

% TEMPO SIST > 120 62%
% TEMPO DIAST. > 80 23%


RIEPILOGO TOTALE 24 ORE

MIN 108/51
PAM 69
FC 51

MEDIA 124/69
PAM 85
FC 64

MAX 150/102 (1 EP. 21:56)
PAM 133
FC 82

DEV. ST.
SIST. 10,46
DIAST. 9,61
PAM 10,09
FC 6,87

VAL. SISTOLICI > 120 33%
VAL. DIASTOLICI > 80 12%

% TEMPO SIST > 120 36%
% TEMPO DIAST. > 80 10%

Buon controllo dei valori pressori sisto-diastolici per tutta la durata della registrazione. Isolato picco con PA max 150/102. Continua terapia in corso.

L'andamento è evidenziato qui: http://www.image-share.com/ijpg-3558-162.html

Come le sembra l'andamento pressorio? Preciso che quel giorno non ha effettuato grandi sforzi fisici perchè non ha lavorato. Attualmente sta proseguendo la mezza cpr di Lobivon.

La saluto cordialmente e la ringrazio ancora.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
concordo con quanto ha scritto il collega che ha refertato l esame.
suo padre Bangalore presso ben controllati dalla attuale terapia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza