Utente 411XXX
Buonasera dottori!!
Volevo chiedervi informazioni da voi di queste extrasistoli ventricolari a cosa sono dovuti..
La mia storia è di familiarità morte improvvisa 1 sorella deceduta a 9 anni senza autopsia e l'altra a 23 anni con diagnosi autoptica di DAVD.
Io fratello rimasto figlio unico avevo 20 anni quando è mancata la mia ultima sorella nel 2005.
Nel 2005 ho eseguito gli screening per DAVD:
Negativi esami morfologici (ecocardio e RMN 2005) e quelli elettrofisiologico (holter seriati PES e SEF 2005).Assenti potenziali tardivi ventricolari.
Terapia ke assumevo era il CORGARD.
Dal 2007 al 2014 ho avuto 3 episodi di fibrillazione atriale insorte durante modesta attività fisica/stress emotivi,tutti e tre trattate con amiodarone con ripristino di RS dopo alcune ore.
Non fumo, non noti dismetabolismi, non ipertensione arteriosa.non bevo,non pratico sport.
Dopo la prima fibrillazione atriale la mia cardiologa mi ha dato da prendere il sotalolo e non più il CORGARD.
Dopo la seconda fibrillazione atriale sono passato al Congescor xke mi trovavo bene xke il CORGARD non lo facevano più.
Nell'holter 2006, 2009,2016 sono state riscontrate 3 quadriplette ventricolari.
La mia cardiologa visto l'ultimo holter di questa quadripletta notturna riscontrata è essendo cresciuto mi ha ricoverato 3 giorni per fare tutti gli accertamenti..
Durante il ricovero mi hanno sospeso il Congescor bisoprololo.
Ecocardiogramma transtoracico nei limiti qualità esame buona
Test ergometrico:assenti aritmie sotto sforzo, buona risposta dell'intervallo QT in relazione alla frequenza cardiaca(paziente già tachicardico al basale) assenti della ripolarizzazione in v1-v2 durante lo sforzo.
Holter ecg 12 derivazioni: per tutta la durata della registrazione regolare escursione della frequenza cardiaca (fc 150 bpm, min 52 bpm, media 87 bpm) assenti extrasistoli ventricolari,rarissime extrasistoli sopraventricolari, non precoci. Aritmia sinusale, prevalentem.nelle ore notturne si osserva una pausa sinusale (RR MAX 1.33) con emergenza di ritmo di scappamento atriale FC 55 bpm. Non sintomi.
Studio elettrofisiologico di mappaggio: risultato negativo, agitazione del paziente, con comparsa di fibrillazione atriale ad alta penetranza ventricolare, cardiovertita con flecainide.
RM cardiaca con MDC: L'esame RM non evidenzia criteri minori o maggiori di cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro.
Prelievo test genetico:NEGATIVO. non sono state rilevate mutazioni nei geni analizzati.
Ora sto prendendo il nadololo sanofi ke va abbastanza bene.
A luglio ho fatto un ecocardio con qualità esame buona.
La mia domanda è a ke sono dovuti queste quadriplette?
Posso essere escluso da DAVD?
Come altro farmaco in questi anni prendo anche lansoprazolo x gastrite cronica e lexotan gocce.
In attesa della risposta porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il caso è interessante, ma da quanto riporta lei non ha la DAVD. La FA è scarsamente prevenuta dal betabloccante che assume, il quale più spesso rende asintomatici gli episodi piuttosto che prevenirli. Dovrebbe a mio giudizio valutare l'opportunità di un'ablazione transcatetere che ha alte probabilità di risoluzione completa.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Buongiorno dottore, grazie mille per la sua risposta..
Secondo lei per quanto riguarda la DAVD ke io non o posso essere escluso per tutta la mia vita?
Queste quadriplette ventricolari uscite negli holter x cosa sono dovuti? Visto gli esami belli..

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Buongiorno dottore!
Aspettavo una sua risposta..
Dicevo se secondo lei posso essere escluso dalla DAVD?
La DAVD si può verificare anche dopo?
in attesa della risposta porgo distinti saluti