Utente 422XXX
Salve Gentilissimi Dottori!
Mi chiamo Jacopo ed ho 14 anni.
Sono molto giovane, ma vi pregherei di non avere pregiudizi e di non farvi brutte idee su di me.
Ho fumato veramente poche volte cannabis e l'ho fatto solo per la mia curiosità sulle droghe psicotrope in generale, non fumavo nemmeno tra amici per darmi arie... Ero solo io, in casa mia.
Mi é già successo questi caso di tachicardia per cannabis un anno fa, ci misi una pietra sopra per un anno... Proprio 1 settimana fa riprovai, e le cose non cambiarono... Aspettai che la tachicardia finisse e mi calmai.
I miei sintomi sono: formicolii in tutto il corpo, scarsa percezione della realtà e giramenti.
Pensavo che tutto finisse quel giorno, ma il giorno dopo i sintomi si manifestarono in maniera molto molto lieve a scuola, il giorno dopo lo stesso ma anche nel mezzo della notte.
Ieri sera la stessa cosa ma prima di dormire, il mio corpo disteso si rilassa e a quanto sembra aiuta questi formicolii a manifestarsi... Da qui ho capito che é una cosa mentale, come penso a questa sensazione si manifesta... Il che é preoccupante, non so a chi rivolgermi... Sono in una situazione in cui accetto consigli da psicologi e medici, vorrei sperare in qualche speciale farmaco, o un calmante... Ma non so davvero in cosa sperare, davvero... Ho bisogno di capire cosa sta succedendo e se qualcuno é in grado di aiutarmi.... I dottori in questo sito per ora sono gli unici che mi possono aiutare perché mio padre non la prende seriamente quanto me, pensa che non sia nulla di che... Ed é probabile che sia così, e la mia mente peggiori tutto. Io come persona non sono ansiosa, ma in un certo senso dentro di me lo sarei, e so anche di non avere un subconscio pulito... Per colpa di problemi familiari, e altri piccoli traumi.
Io davvero spero che qualcuno qui sappia a dirmi a chi rivolgermi, o che qualcuno conosca qualche specialista in questo ambito, qualcuno ovviamente in Italia che io possa raggiungere in treno o macchina.
Se volete altre informazioni potete chiedermele, spero che qualcuno sia in grado di aiutarmi perché davvero qui nessuno lo é... E vorrei anche sapere come posso gradualmente aiutare me stesso e diminuire questi sintomi, calmanti o altro....
Vi ringrazio, spero di non aver dimenticato nulla.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei e' minorenne e' quindi non le posso rispondere.
Le dico solo poche cose:

1- fumando la cannabis aumenta il suo rischio di cancro al testicolo

2 fumando la cannabis aumento il suo rischio di impotenza

3 fumando la cannabis lei ha un rischio non indifferente di aritie cardiache anche gravi

4 chi le fornisce la cannabis e' punibile con l'arresto immediato


La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio Dottore, avevo già intenzione di smettere... Ed ero già informato di questi danni appunto per il mio interesse nello studio delle droghe, non c'é nulla che mi diverta di più che leggere trattati di chimica... Non sapevo però della tachicardia, forse dovrei togliere la mia età perché qualcuno possa rispondermi ed aiutarmi?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La tachicardia e' uno degli effetti della cannabis.
Se smette di assumerla le passa anche la tachicardia.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio Dottore, ma mi scusi ancora... Io non ne faccio uso costante e nella mia vita avrò provato 2 o 3 volte nell'arco di un anno, ormai ho smetto da una settimana e i sintomi ci sono tutt'ora... Potrei aggiungere di avere un nonno ipocondriaco e che nella mia famiglia metà hanno assunto psicofarmaci? Potrei anche aver preso da loro... Mi scusi ancora ma era un dettaglio importante dire che io non sono dipendere ed ho solo provato e non me faccio uso da una settimana e prima non ne facevo uso, era solo un esperimento che ho provato 2 volte circa in tutta la mia vita, e i sintomi persistono, grazie per l'aiuto che mi sta dando.
PS: prima non avevo questi sintomi, solo dopo quest'ultima volta

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vede il problema della cannabis e' che spesso i sintomi persistono anche molto dopo l'ultima assunzione.
Ci sono pazienti che hanno attacchi di panico anche dopo mesi dall'ultima assunzione.
Se ha palpitazioni tuttavia, programmi un Holter per valutare la reale presenza ed il tipo di aritmie che la infastidiscono.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio, penso che mi stia dando un grande aiuto, in caso la aggiornerò.
Arrivederci