Utente 408XXX
Buongiorno Dottori, volevo chiedere un vostro parere.
Tre giorni fa sono stato operato al DIA tramite la chiusura percutanea.
La manovra ha avuto gran successo e sto seguendo meticolosamente la terapia.
Volevo sapere se dopo questa chiusura io possa avvertire una leggera BRADICARDIA (55/59bpm)?
Mi da molto fastidio visto che accuso dispnea.
Il mio cuore è sano ha solo una iniziale dilatazione del ventricolo dx che mi hanno detto che rientrerà visto che è davvero minima.
Mi hanno dimesso senza nessuna complicanza quindi non saprei a cosa pensare.
Grazie per la risposta.

ps: Terapia a base di cardio aspirina, plavix e rampiril ( quest'ultimo mi hanno detto che posso evitare di prenderlo se dovessi accusare svenimenti o pressione troppo bassa che mi limita la vita quotidiana)

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
E' normale che lei abbia quella frequenza.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 408XXX

Grazie per l'immediata risposta.
Non esiste correlazione quindi tra bradicardia e la mia situazione attuale cardiaca?
Gentilissimo Dr. Cecchini.
Saluti