Utente 399XXX
Salve, come da titolo, è possibile che questo decongestionante provochi un aumento della frequenza cardiaca? Ho avuto i battiti circa a 95-100 per due ore e solo ora stanno diminuendo, anche se a volte salgono nuovamente. È rischioso avete una frequenza così alta per tutto questo tempo? Può danneggiare il cuore?
Uso il vicks da due anni ormai ma mai per lunghi periodi: mi capita di usarlo per 2/3 settimane (pochi spruzzi) per poi non utilizzarlo più per mesi. È possibile che mi sia preso una specie di intossicazione? Premetto che sono un soggetto molto ansioso e soffro di stati d'ansia legati spesso ad attacchi di panico. La carenza di sonno può inoltre peggiorare gli stati d'ansia?
Grazie in anticipo per le risposte!

P.S. Assumo Antra 20 mg ogni mattina per il reflusso gastroesofageo e in più ieri sera ho preso una Tachifludec, è possibile che l'interazione tra i farmaci abbia causato questa tachicardia?

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Nessuna intossicazione. Se ha assunto il decongestionante c'è da supporre che lei avesse un raffreddore o un'infezione virale e quindi la tachicardia che riporta è da imputare al problema di fondo, non al decongestionante.
Stia tranquillo
Cordialità
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 399XXX

Grazie mille dottore per la risposta.
Quindi è normale che per tutta la durata dei sintomi dovuti al raffreddore (gola secca, spossatezza, caldo) persista questa tachicardia? La trovo un po' eccessiva visto che ho la temperatura normale (36,5/37) e di solito è la febbre a causarmela. Aggiungo inoltre che è accentuata quando sto a letto, in particolare durante la notte che è accompagnata sempre da insonnia e irrequietezza. Durante il giorno invece non mi da tanti problemi.

Grazie ancora dottore.