Utente 329XXX
Buongiorno. È da qualche settimana che avverto tachicardia (già avvertita in passato negli anni), soprattutto al mattino e dopo i pasti. Avverto anche quando si presenta la tachicardia un senso di fastidio al gozzo e a volte sotto al mento, nella parte molle. A volte basta toccarmi sotto al mento per attenuare il fastidio. La tachicardia è accompagnata anche da un lieve fastidio retrosternale. Ho fatto circa due anni fa elettrocardiogramma e eco cuore sempre per gli stessi problemi e il cardiologo, disse che era tutto nella norma e di controllare lo stomaco. Dalla gastroscopia è risultato reflusso. Ho curato il reflusso ma si ripresenta nelle situazioni di stress. Premetto che sono una persona ansiosa che ha sofferto in passato di attacchi di ansia. La mia preoccupazione adesso sono questi fastidi al gozzo e alla mascella che non credo rientrino tra i sintomi del reflusso, ma che insorgono quando ho questa forte tachicardia (120 battiti al minuto a volte). Devo eseguire nuovi esami? Grazie mille a chi vorrà rispondere

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se avverte fastidi nella sede della tiroide, è opportuno che si faccia valutare dal suo medico per verificare se vi sia un reale ingrandimento della ghiandola, meritevole di ecografia, e che esegua TSH - FT4 -FT3 - anti TPO - ANTI TG - TG.
La tachicardia, peraltro modesta, che descrive, potrebbe dipendere da una disfunzione tiroidea.
Se le servisse per tranquillizzarla potrebbe anche programmare un Holter ECG/24h così da monitorare per 24 ore l'attività elettrica del suo cuore.
Saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 329XXX

Buonasera e grazie per la risposta. Ho già controllato la tiroide ed è tutto nella media. Nell'ultima visita cardiologica ho valutato di monitorare le 24 h con un holter, ma il cardiologo non lo ha ritenuto necessario. Ne parlerò con il mio curante. Grazie mille.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Arrivederci.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.