dieta  
Utente 482XXX
Sto soffrendo da diversi giorni da dolori alla parte alta dello stomaco a sinistra, risvegli notturni con tachicardia e sudore, aumento pressorio.

In seguito ad attività sessuale, al momento dell’eiaculazione e subito prima, ho un forte dolore concentrato alla parte interna sinistra del petto (sul lato del corpo) e soprattutto al collo e alla nuca dalla parte posteriore sinistra.

Questo dolore prosegue con un senso di fastidio sotto lo sterno come se provenisse dallo stomaco. Il dolore però non è al centro o al centro del petto ma sotto lo stomaco dalla parte sinistra. La zona di dolore è la zona superiore sinistra.

I miei valori pressori (misurati due volte al giorno a metà mattina e la sera prima di cena) si attestano intorno a 95 / 140, misurazioni avvenute metodicamente con misuratore da braccio Omron M7.

Questo dolore può essere dovuto all’aumento di pressione dovuto durante l’attività sessuale? Ma perché il dolore si fa così forte proprio immediatamente prima e durante l’orgasmo ovvero quando si ha la massima tensione muscolare?

Inoltre perché non ho dolore quando la mia pressione aumenta per esempio in seguito a 30 minuti continui di cyclette ad andatura moderata ? Forse perché adotto un'andatura molto moderata?

1) Ciò fa quindi pensare che questo dolore non sia dovuto all’aumento di pressione ma alla tensione muscolare al collo che si ha nel momento dell’orgasmo e quindi a una infiammazione muscolare?
2) Sembra che il dolore sia innescato proprio dalle contrazioni muscolari prima dell'orgasmo ma comunque nei periodi in cui la mia pressione è piuttosto alta
2) Però perché quando faccio sforzi intensi con braccia e petto ad esempio in palestra non ho questo strano forte dolore al collo e al lato del petto a sinistra?
3) Può essere un’angina? Come si fa a valutare lo stato delle coronarie in questo caso?
4) Può essere una nevralgia dovuta a un virus o altra causa?
5) Può essere una infiammazione muscolare? Ma perché il dolore si attiva solo in caso di orgasmo e non ad esempio per l’attività muscolare intensa della cyclette?

Per la pressione che è evidente che tende ad essere alta cosa posso fare? Adottare qualche rimedio prima di prendere le pillole? Mio padre era iperteso ed è deceduto per infarto a 57 anni.

Cosa mi conviene fare nell'immediato? Quale è il medico più appropriato cui devo rivolgermi?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei è iperteso ed in sovrappeso, ha familiarita per cardiopatia iachemica.
spero che il colesterolo sia a livelli normali e che lei non sia fumatore altrimenti avrebbe un rischio elevato.
i valori pressori se confermati anrammomcorretti con farmaci.
elimini il sale aggiunto nella dieta.
Programmi un test da sforzo massimale.

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Il colesterolo, misurato con esame del sangue 2 mesi fa, era 213 totale, 40 l'HDL e 149 l'LDL, trigliceridi 120.

Non fumo.

Mi consiglia quindi di farmi subito un holter pressorio per confermare l'ipertensione e quindi iniziare a trattarla con farmaci e anche un ECG sotto sforzo?

Intanto, consapevole di essere abbastanza sovrappeso ho iniziato a controllare la dieta in modo accurato e voglio scendere di peso e raggiungere i 75Kg.

Suggerisce di iniziare anche un'attività giornaliera di circa mezzora di camminata o cyclette?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un Holter pressorio e' anch'esso da suggerire, cosi' come le ho consigliato un test da sforzo massimale.
Nel frattempo cammini un'ora al giorno a passo svelto.


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza