Utente 482XXX
Buonasera,
Sono la mamma di un bambino di 12 anni, sano, che nel maggio 2015 ha accusato dolore retrosternale con associata difficoltà respiratoria per più episodi durante la giornata, fino all' accesso in pronto soccorso dove dall' esame del sangue riscontrano troponina 376 ng/L. Ecg ritmo sinusale, ritardo destro. Parte immediatamente il ricovero ed il bambino continua ad accusare episodi dolorosi similari, seppur meno intensi e meno frequenti, per tutta la giornata seguente. Il bambino non stava bene, era molto affaticato e spaventato. Ricordo perfettamente che mi ha fatto la pipì addosso in due occasioni nonostante l'età, senza riuscire a spiegarmi come mai non riuscisse a trattenerla. Dopo 48 ore dal ricovero viene effettuata ecocardiografia con conclusione esame normale e in data successiva viene ripetuto esame troponina con risultato minimo aumento.
Siamo stati dimessi dopo un test da sforzo che ha dato buoni esiti, senza che nessuno riuscisse a spiegarci cosa fosse successo, raccomandandoci di tornare subito in ps in caso di nuova sintomatologia. Da allora facciamo regolarmente test da sforzo una volta all' anno anche per l' attività sportiva, calcio, e non è stato riscontrato mai nessun problema. Ieri peró il bambino ha avuto tachicardia per una decina di minuti, pressione 133 - 62, forte ronzio nelle orecchie e vista offuscata, e sensazione di gambe molli, mentre studiava. Il pediatra ci ha consigliato di andare in ps visto il pregresso e di far controllare i valori della troponina visto il suo pregresso, ma in ps abbiamo aspettato 6 lunghe ore per fare un ecg che è risultato regolare ed essere rispediti a casa senza nemmeno un esame. Stando alla dottoressa del ps con l' ecc regolare non c' era bisogno di allarmarsi e di fare ulteriori indagini (anche se l' ecc era regolare anche nel 2015!). Ovviamente io mi fido, anche perché non ho le competenze né le conoscenze per fare diversamente. Il bambino però anche oggi ha lamentato una forte stanchezza. Dice di sentirsi senza forze.
Volevo solo sapere se ritenete opportune ulteriori indagini o se visto il quadro non mi dovrei preoccupare ulteriormente.
Voglio solo essere sicura che stia bene.
Ringrazio anticipatamente x la disponibilitå e saluto cordialmente.
Tiziana

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
forse il primo episodio è da riferire ad una miocardite.
ha eseguito il,dosaggio degli anticorpi anti virus Coxackie, echo, etc..
uma ecocolordoppler cardiaca?
una risonanza magnetica cardiaca?

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Buonasera,
Non abbiamo fatto nessun altro esame oltre a quelli sopra elencati.
Riterrebbe opportune ulteriori indagini, quindi, giusto per mettersi il cuore in pace?
La ringrazio infinitamente per la solerte risposta.
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi meraviglio che non siano stati fatti.
Un ecocolordoppler cardiaco è indispensabile
Una RM cardiaca puo confermare il sospetto clinico di pregrssa miocardite

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
forse il primo episodio è da riferire ad una miocardite.
ha eseguito il,dosaggio degli anticorpi anti virus Coxackie, echo, etc..
uma ecocolordoppler cardiaca?
una risonanza magnetica cardiaca?

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza