Utente 319XXX
Buongiorno a tutti,
a titolo di informazione , vorrei chiedere avendo avuto un passato con molti attacchi di panico, e tutt'oggi raramente ne vengo colto in alcune situazioni, se questi episodi molto sporadici oggi possano produrre e alimentare insufficienze valvolari cardiache...
io mi tengo monitorato ogni 2 anni con ecocardiografia , presento un prolasso mitralico ( incurvamento dei lembi in atrio ) emodinamicamente non significativo, sono attivo sportivamente e niente fumo/alcool ; quando questi episodi di panico mi prendono sono forti e mi provocano forte stanchezza anche se come ho detto sono sporadici ( forse 2 volte l'anno )


Ringrazio di cuore per il vs lavoro,
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Stia tranquillo: gli attacchi di panico possono causare tachicardia e quindi sensazione di stanchezza, ma non dare danni organici al cuore.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 319XXX

Grazie del suo gentile riscontro,
poiché le volte che mi trovo a " combattere " con questo fastidioso evento " panico " provo sensazioni già vissute sempre cardiache ( tachicardia e/o contrazioni forti e percepibili del muscolo cardiaco ) che associate alla sensazione di svenimento mi fanno pensare al peggio per il cuore.. so da me di dover riaprire la questione psiche , proprio perché essendo attacchi molto rari sono anche molto devastanti.

La ringrazio tanto