Utente 188XXX
Salve a tutti,
Ho scoperto di avere i battuti accelerati nel 2004 in gravidanza ed a seguito di ecg non uscì nulla di che. 1 anno dopo ho iniziato ad essere ipondriaca ed in 3 anni feci 3 cesarei con conseguente ansia depressione e attacchi di panico, che trattano con xanax, fino a febbraio dal neurologo che mi ptewcrisse daparox e rivotril, ed in due anni e mezzo stavo bene non facendo neanche caso ai battuti. L ho sospeso di mia iniziativa nel 2016 e dopo 5 mesi ricomincia li xanax. Ora mi sta tornando la fudda dei battiti, faccio presente inoltre che ho fatto varo accesso al ps con successivi ecg e nn è emerso nulla. Forse sarà legato allo stomaco? Poi ho letto su internet cose molto gravi sulla tachicardia. Ed ho anche mal di testa ultimamente.
Faccio presente che sono sedentaria, non cammino nn sto in piedi non faccio nulla x paura, ho tolto caffè e prendo decaffeinato , i miei battiti quasi mai scendono sotto i 90.
Sono allarmata. Il mio dottore mi aveva indirizzata da uno psicoterapeuta ma ho lasciato stare.
Grazie a chiunque volesse rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi pare che la sospensione dei farmaci psichiatrici debba essere rivalutata.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 188XXX

Si lo penso anche io , e grazie di avermi risposto, ma cadere negli psicofarmaci rappresentava una sconfitta x me.
Comunque se respiro correttamente con il diaframma i battiti si abbassano notevolmente.
Grazie ancora e le auguro una b serata