Utente 489XXX
Gentilissimi,
Sono alla 33esima settimana di gravidanza. Ho il diabete ben controllato da 30 anni, le mie emoglobine glicosilate viaggiano tra 5.9 e 6.1, al massimo ho avuto un 6.3 nel primo periodo di gravidanza. Finora tutti i controlli sono andati sempre molto bene. Due giorni fa, durante l'eco di controllo, il mio ginecologo, molto attento a controllare il cuore sempre, ha notato che nella parte superiore del cuoricino, c'è una piccola arteria aperta. I flussi, gli scambi e i battiti risultano regolari e senza alcuna deviazione dalla norma, la crescita è perfetta e sembra andare tutto bene. Ora, il ginecologo mi ha fissato una visita martedì prossimo a Roma con un cardiologo specializzato in cardiologia perinatale. Ovviamente a noi è venuta un'ansia incredibile!!! Prima di tutto perché non abbiamo capito bene di cosa si tratta! Lui ha detto che potrebbe essere niente di ché o un'arteria bronchiale o boh... è meglio farsi vedere dallo specialista. Sto facendo ricerche ovunque per cercare di capire ma non ho idea di cosa possa trattarsi e soprattutto di quali conseguenze potrebbe avere! Chiedo gentilmente a voi esperti di cardiologia di aiutarmi a capire cosa potrebbe significare questa piccola arteria aperta che pur non influendo sul battito cardiaco, crea preoccupazione. Grazie davvero!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Una "piccola arteria aperta" non ha alcun senso in cardiologia.

Non posso esserle utile , mi spiace, si faccia spiegare meglio.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Gentile Dott. Cecchini, la ringrazio per la risposta. Purtroppo, come accennato, non mi è stato detto di più! Ed è soprattutto per questo che ho ansia, il non capire mi distrugge! Posso solo dirle quello che è successo durante l'eco. Il dottore, mentre controllava il cuore, ha notato una vena in una posizione diversa dalla norma. Approfondendo l'analisi, ha riscontrato che si trattava di un'arteria e non di una vena, come da lui supposto inizialmente. Pensava fosse una vena cava persistente e invece no. Da lì, ha deciso di far controllare la condizione allo specialista. Ma non mi ha ben spiegato cosa significa quello che ha visto. Mi ha detto solo che potrebbe essere una semplice deviazione dalla norma, o altro... purtroppo non capisco ed ho quindi notevole preoccupazione, non so cosa potrebbe succedere alla mia piccola. Oltretutto, nel referto dell'eco, non è riportato nessun problema, tutto nella norma, dalla crescita al battito ai movimenti a tutti gli altri parametri! In ogni caso, la ringrazio molto per la sua attenzione!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se il referto scritto è mormale non vedo motivo di preoccupazione alcuna

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza