Utente cancellato
Salve Dottore. Ho da poco effettuato tutti gli accertamenti, di cui riporto i risultati:
Ecg normale
Eco normale
Prova da sforzo normale: test interrotto al terzo stadio alla frequenza di 167 bpm che rappresenta l' 86 per cento della frequenza cardiaca max. No aritmie degne di nota. Assenza di dispnea, no alterazioni tratto st.
Holter 18 maggio: frequenza media 88 bpm. Minima 48, Massima 130. Lieve variabilità ciclica RR. Non pause superiori a 2 secondi. Non bev. 3 BESV isolate non ripetitive.
Holter effettuato a Dicembre 2017 riportava 2 bev e 2 BESV.

Quello che vorrei chiederle è: il giorno in cui ho fatto l'holter il 18 maggio, ho avvertito solo una delle 3 extrasistoli presenti, con annessa pausa successiva al battito anticipato. Mi capita sempre quando ho lo stomaco gonfio o la pancia gonfia di aria. Ad esempio ieri ero seduto sul divano dopo pranzo e dalla sera prima avvertivo un senso di gonfiore e pesantezza allo stomaco. Ad un tratto, mentre parlavo, ho avvertito un forte battito anticipato, molto fastidioso, e in seguito mi sono alzato e ho cercato di espellere tutta l'aria in eccesso che avvertivo in quel momento. Alla luce di tutti gli esami che le ho riportato, posso state tranquillo riguardo queste extra che avverto soprattutto quando ho questo senso di pesantezza, o possono in qualche modo essere pericolose? Durante l'holter ho avvertito una extrasistole, ma la sensazione è stata diversa da quella che ho avvertito ieri mentre ero seduto sul divano dopo pranzo, che mi è sembrata come un battito improvviso con conseguente senso di oppressione e calore. Problemi di stomaco o intestino come forti gonfiori possono dare il via ad aritmie pericolose? Grazie per la risposta dottore

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha un numero di extrasistoli del tutto irrisorio.
Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
492128

dal 2018
La ringtazio dottore. La cosa che volevo chiederle però è se questi forti gonfiori intestinali e di stomaco possono causare qualche aritmia più complessa di una semplice extrasistole.. Ci sono giorni in cui non avverto nessuna extra, né dopo mangiato né durante la giornata, e giorni in cui avverto questi forti battiti con conseguente sensazione di oppressione e calore. L'holter, come le ho scritto sopra, ha riportato solo 3 BESV, mentre quello del novembre scorso solo 2 BEV è 2 BESV. Quindi dottore, le ripeto la domanda: è possibile che qualcuna di queste extrasidtoli che avverto, magari non riscontrate dall'holter perché il giorno in cui l'ho indossato non le ho avvertite, possa essere pericolosa in conseguenza di problemi intestinali o di stomaco? Puo scatenarsi un'aritmia più pericolosa a causa di questi gonfiori? La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Assolutamente no
Se ne faccia una ragione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
492128

dal 2018
La ringrazio dottore. Buon proseguimento di giornata

[#5] dopo  
492128

dal 2018
Dottore mi perdoni se la riscrivo. Volevo chiederle una ulteriore cosa. La sera in cui avevo l'holter, a causa del fastidio provocato dallo stesso, ho assunto 10 gocce di ansiolitico per dormire, visto che erano già passate più di 2 ore a letto senza chiudere occhio. La frequenza minima durante il sonno è risultata essere di 48 bpm, e nonostante l'ansiolitico ho dormito solo per 3 ore. La mia domanda è: Può l'ansiolitico aver interferire in qualche modo con la frequenza o in altro modo dottore? Le sole 3 ore di sonno sono sufficienti a refertare l'andamento del cuore durante la notte o sono poche? Grazie e scusi se le ho chiesto nuovamente un consulto

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Assolutamente indifferente

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza