Utente 452XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 34 anni e da qualche mese soffro di sporadici episodi di fastidiosissime extrasistole. Accuso i classici sintomi di "tuffo al cuore" molto fastidiosi ma di certo non vanno d'accordo con i miei attacchi di ansia di cui soffro da un paio di anni i quali rendono le mie giornate buie e piene di preoccupazioni. Stamattina, ad esempio, ho fatto colazione al volo con una brioche con cioccolato e poco dopo ho iniziato ad accusare dei piccoli fastidi in corrispondenza dello sterno e, naturalmente, il classico episodio di extrasistole non si è fatto attendere. Una sensazione molto fastidiosa soprattutto perché (e non ne capisco il motivo...) in seguito accuso un vero e proprio calo di energie che non fa altro che aumentare la mia ansia...
Per motivi di lavoro mi sottopongo ad un elettrocardiogramma una volta ogni 2 anni ed'è sempre risultato nella norma (l'ultimo l'ho effettuato nel mese di gennaio di quest'anno) Vorrei aggiungere che spesso accuso dei bruciori di stomaco e leggeri reflussi gastrici. Potrebbe essere collegata la cosa? Cosa mi consiglia di fare per attenuare questo fastidiosissimo problema? Grazie e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le banali extrasistoli che lei segnala potrebbero essere in relazione a problemi gastroesofagei.
Se tali disturbi dovessero persistere e' intelligente programmare un Holter cardiaco.

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 452XXX

Innanzitutto grazie per la celere risposta dottore, quindi lei mi può confermare che i cali di forze improvvisi dopo un episodio di extrasistolia siano "normali"?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si, tenendo anche conto della sua ansia.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza