Utente 497XXX
Gentili Dottori,
Sono una transgender (da uomo a donna) in trattamento ormonale da 2 anni e sono vicina alla prima operazione, l'orchidectomia.
Ora...io soffro da anni di attacchi di panico e ansia e la mia preoccupazione è la seguente: quando andavo al pronto soccorso, anni fa, con attacchi di panico veramente forti, mi misurarono la pressione e toccava i 200/120 e una volta una infermiera mi ha spaventata agitandosi in modo poco professionale e da allora misurarmi la pressione è diventato impossibile, sia da sola che dal medico...fino a quando mi mettono il bracciale va tutto bene, ma quando iniziano a gonfiare, arriva la paura, il senso di voler scappare ed evitare il monitoraggio, sudo e anche il respiro si fa più pesante...per non parlare delle macchinette elettroniche per misurare la pressione...quelle le mando in tilt.
Come detto all'inizio, sto per affrontare una operazione e lì, per forza di cose, mi monitorano anche la pressione e la cosa mi stringe alla gola.
La mia domanda è: secondo voi la mia pressione a riposo è normale o alta in ogni caso? È da quando ho 17 anni che quando ho panico mi misurano valori stellari...ora ho quasi 39 anni e mi chiedo se la mia pressione fosse sempre stata alta, non avessi magari già avuto un accidente...voi che di cuori ne capite, come la vedete sta situazione? Sono una persona semplicemente troppo ansiosa e paurosa o magari, trattandosi di valori cosi alti durante un attacco di panico, ci sia un fondo di ipertensione?
Ah piccola storia familiare: madre ipertesa, nonno materno morto di infarto e idem mio zio, fratello di mia madre (aveva 40 anni)
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Penso, da cio che scrive e da come scrive, che l'ansia le giochi brutti scherzi.
Detto questo programmi un Holter pressorio delle 24 ore.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 497XXX

Gentile Dr. Cecchini
La ringrazio per la risposta. Ebbene si...l'ansia è una brutta bestia e può simulare di tutto e di più, dovrei lavorarci di più per farmela passare ma non è facile.
Lei quindi consiglia un Holter pressorio 24H...ne parlo con la mia curante.
Ma Lei pensa che un Holter possa disattivare un pò il "campanello di allarme" che mi alza la pressione durante la misurazione?
Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Beh se i valori pressori fossero confermati elevati, anche se su base ansiosa andrebbero curati.
L' holter pressorio misura anche la pressione di notte e questo e' importante per valutare il suo tipo di ipertensione

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 497XXX

Gentile Dr.Cecchini,
Grazie per la sua disponibilità.
Sono circa 5 anni che prendo 40mg di Inderal e da allora gli attacchi sono meno intensi e sto meglio.
Però il Holter mi pare una buona idea.
E magari anche una adeguata psicoterapia per gestire meglio l'ansia e non andare in tilt subito per una semplice misurazione della pressione.
La ringrazio ancora per il Suo tempo dedicandomi e porgo cordiali saluti.