Utente 160XXX
Buongiorno, ho 51 anni, al lavoro 15 giorni fa ho avuto inalzamento della pressione 170/100, io ho avvertito leggera pressione sul petto a sinistra,fatti elettrocardiogramma, esami sangue, lastra polmoni nella norma.

Ho fatto diarietto misurandomi 3/4 volte al giorno a casa con misuratore nuovo della microlife ed in farmacia, i valori diurni nella media danno una massima a 120 ed una minima ad 86.

Ho fatto Holter pressorio 24 ore, i risultati dicono che sono iperteso, valori diurni medi della distolica 144, diastolica 95, di notte sono riuscito a dormire solo fino alle 3, la pressione è calata poco, specie la sistolica, media sistolica 132, media diastolica 72.

Media totale della giornata sistolica 142, diastolica 91.

Il referto dice che la variabilità della pressione sistolica è elevata (durante la cena misurata a 187) mentre la diastolica è nei limiti (ha raggiunto al mattino i 114).

Io non ho avvertito particolari fastidi causati dalla pressione.

In questi giorni farò Elettrocardiogramma dinamico Holter 24 ore ed ecocolordopler, ed a seguire ho il cardiologo, il mio medico mi dice che ci vorrà terapia, lui darebbe Pritor 40 mg, principio attivo Termisartan (leggo che nelle controindicazioni che c'è addirittura la sespi, infezione del sangue, che temo).

Sto intensificato i controlli diurni della pressione a 7/8 volte al giorno, anche prima e dopo i pasti, la media rimane con sistolica a 120 e diastolica ad 85/86, solo la minima è un pò alta, a volte la misuro appena sotto gli 80, a volte sopra i 90, il massimo è stato 98, ho misure per 15 giorni.

La cosa che non mi torna è che frequentando quelle 2/3 farmacie, i medici mi dicono di evitare altri esami,stessi risultati con il mio misuratore,mai una volta che ho fatto una misura della sistolica che prendeva un'impennata, al massimo 142 con 98 di diastolica al lavoro sotto stress (mi porto il misuratore anche li).

Se il cardiologo darà retta all'Holter, e mi darà terapia, come faccio a capire se questa funziona?

Dovrò misurarmi la pressione a casa ed in farmacia che già ora danno risultati non allarmanti, forse dal calo della diastolica che magari rientrerà ad 80?

Nel frattempo sto prendendo un integratore a base di aglio/biancospino e gocce di valeriana/biancospino/passiflora,vado in bici, ho tolto sale, caffè, insaccati, conserve, sono dimagrito nell'ultimo mese e mezzo di 6 Kg, avevo già cominciato a dimagrire prima togliendo gli alcolici, ora peso 77 Kg. per 177 cm

Devo aggiungere che è da qualche tempo che ho un fastidio al basso ventre, il mio medico mi ha prescritto colonscopia, dopo dovrei tornare dall'urologo poichè, ho male dove ho il rene di sinistra che è in sede pelvica, tempo fa un urologo aveva visto area non omogenea ma l'ultimo mi aveva tranquillizzato, dall'ecografia risultava solo un pò disformico.
Questi picchi improvvisi della massima, che io non riesco a misurare, potrebbero essere causati da un altro motivo e non all'ipertensione arteriosa?

Grazie a voi

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Innanzi tutto i sartani non provocano la sepsi, dal momemto che la sepsi è una infezione batterica sistemica .
detto questo il suo caso è curioso nel senso che solitamente si Ssiste all opposto: pressione elevata a casa e poi con l holter pressorio si ritrovano valoro pressori normali.

La cosa da fare è misurare qualche voltanla pressione con il suo apparecchio e con il metodo tardizionale con il suo medic9, perxhe spesso gli apparecchi casalinghi non sono affidabili

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dott. Maurizio Cecchini,
la ringrazio per la risposta,
sono stato dal cardiologo, anche a lui l'Holter è apparso un po' esagerato, io avevo ne frattempo raggiunto 150 misure di cui 50 fatte in farmacia dove emerge solo la diastolica che ha volte supera i 90.

Dall'ecocardiogramma è risultata una lieve ipertrofia concentrica (VSTD 49 mm, SIV 12 mm, PP13mm) FE>60 , pattern mitralico da alterato rilasciamento, VD normale.

Per questa ipertrofia il cardiologo mi ha dato Bisoprololo 1.25 mg , 1 compressa da assumere la sera, è un beta bloccante, dose leggera che sto assumendo da 2 giorni.
Ho fatto anche Holter al cuore, ho ritmo sinusale medio nelle 24 ore a 74 bpm, non pause patologiche ne bradicardia, rarissimi BESV isolati.

Mi ha detto che con il Pritor 40 mg, la mia pressione sarebbe sprofondata troppo.

Leggo che il Bisoprorolo abbassa il ritmo cardiaco e di conseguenza la pressione.
Nel bugiardino c'è scritto di assumerlo al mattino mentre a me è stato prescritto di sera cosi' vado a letto "tranquillo", al mattino ho già solitamente la pressione bassa, mi si alza nel pomeriggio.

Le chiedo cortesemente se questa iperfrofia concentrica è allarmante e se rischio episodi di bradicardia,nell'Holter fatto qualche giorno fa sulle 24 ore, le pulsazioni sono 74 di media e di notte si è abbassata con un minimo a 41, non è che rischio la bradicardia mentre dormo visto che la pastiglia la prendo la sera? Quale è il valore minimo da cui non scendere?

Oggi pomeriggio, ho trovato pressione più bassa del solito, quindi il farmaco funziona, la minima sotto gli 80, le pulsazioni a 56 ed avevo assunto il betabloccante la sera prima.

Mi scuso per il disturbo e la ringrazio se vorrà rispondermi.

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non sono certo valori allarmanti
Dire che il Pritor 40 mg abbassi troppo la pressione e somministrare bisoprololo ad un uomo di 50 anni , specie la sera e' solamente demenziale.....

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 160XXX

Scusi Dottore,

la sua risposta mi ha allarmato,
perché il bisoprololo è così negativo per me?
Quali effetti collaterali puo' avere?

Il cardiologo mi ha detto che regolarizza battito e pressione, lo preferisce a farmaci solo per l'ipertensione.

Parlando con un'amica di mia moglie che va dallo stesso cardiologo, lo prende anche lei la sera da 4 anni, è lei ha cominciato a 46 anni.


Grazie

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Perche' non serve a niente per la ipertensione e puo' causare impotenza.
Ecco perche' l'amica di sua moglie non ha niente da dire.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 160XXX

Grazie Dottore,
mi ha detto che la mia ipertensione è minima e quindi questo regolatore è sufficiente, ed in effetti la pressione è diminuita.

Cerco di contattarlo e fare presente il discorso dell'impotenza.

Grazie ancora