Utente 421XXX
Salve. Premetto che sto cercando di uscire dalla ossessione che da anni mi tiene imprigionato. ( extrasistole e paure varie)
Oggi dopo qualche anno sono tornato a fare il cameriere ( in un ristorante molto grande e con molta clientela quindi c'è molto da correre e fare sforzi di vario tipo) dopo una vita totalmente sedentaria ( facevo meno sforzi possibili per paura del cuore). Durante il servizio e anche ora avevo un fotte dolore alle gambe a volte non si volevano muovere. Vi chiedi due cose
1) questo sforzo dopo tanti anni di sedentarietà e sovrappeso non è che può portarmi all'arresto cardiaco ( so già che avrò paura tutto il giorno)
2) è pericoloso come sforzo? Posso continuare il lavoro?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Spero che stia scherzando.....
Se il suo lavoro fosse a rischio coronarico esisterebbero solo i self service...

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 421XXX

La. Ringrazio per la velocissima risposta e per la risata che mi sono concesso.
C'è un incongruenza tra il titolo della domanda e la domanda perché in realtà volevo chiedere
- come mai negli Ecg o tramite oscultazione mi viene sempre riscontrata un aritmia sinusale / respiratoria?

Inoltre è normale che durante lo sforzo del lavoro si hanno qualche extrasistolia?

Se lo sforzo fosse troppi estremo ( anche se ho capito che non lo è) la MCI avverrebbe sul momento non nelle ore o giorni dopo giusto?

Mi perdoni le innumerevoli domande. Purtroppo dovrò probabilmente cambiare psichiatra, ma voglio comunque uscire da questa vita a metà, fatta di letto casa e università, non si dovrebbe vivere così a 25 anni..
Scusi ancora..Spero che queste domande non le diano troppo fastidio

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi che io la comprendo perfettamente e non sto scherzando con le sue paure.
L' ossessivita' e' una malattia e far star male le persone.

Per questo cerco di farla sorridere, e di esorcizzare le sue paure.

La aritmia sinusale /respiratoria e' tiopica dei cuori giovani e sani.
Infatti io non ce l'ho piu' e vorrei averla.

Durante il lavoro specei se stressante qualche aritmia c'e' sempre, ma spesso sopravvalutata dal paziente ansioso.

La morte improvvisa non ha niente a che vedere con lo sforzo. Avviene del tutto casualmente.


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 421XXX

Caro dottore, la ringrazio davvero. Intanto esorcizando le mie paure mi ha fatto ridere ed è una cosa rara ultimamente,quindi davvero grazie. E grazie anche per avermi rassicurato. ( più di una volta). Ci vorrebbero più dottori con il suo spirito.
Ha tutta la mia stima..

[#5] dopo  
Utente 421XXX

Salve dottore le volevo dare un aggiornamento..
Oggi ho avuto una sincope e ora sono a in ospedale mi vogliono tenere qui per 24 H
Mi hanno fatto 2 Ecg. In entrambi sono risultate 3 extrastoli sv.

L'infermiera mi ha detto di ignorare perché sono benigne. Però io mi chiedo se in un tracciati ve ne sono tre ( e un tracciato registrerà 5/10 secondi) significa che al monitor ne ho 15 e oltre... Mi stanno facendomi impazzire.. Le sento tutte una ad una. Mi hanno anche dato 30gct di valium ma niente