Utente 489XXX
Buongiorno dottori,
volevo chiedere un semplice consulto, su dei sintomi che mi attanagliano da un paio di giorni. Due giorni fa mi sono svegliato abbastanza agitato, come se avessi qualcuno che mi seguisse(per rendere l'idea metaforicamente) e molto nervoso. Appena aperti gli occhi ho subito avvertito, da ansioso quale sono, il mio battito come se fosse un tamburo e da là è iniziata la mia ansia verso il mio battito ,durata due giorni fino ad oggi. Avvertivo costantemente il mio battito anche a riposo, con una frequenza di 84-90 bpm a riposo sul letto. Ciò che ho notato e che accanto a questo "aumento"( parlo di aumento poichè in questo periodo la mia f.cardiaca era pari a 69 bpm steso a riposo, pur avendo sempre avuto una fequenza altina, in questo periodo era un po scesa) ho avvertito questo stato di nervosismo, complice anche il ricordo di quando andai in ospedale per una tachicardia sinusale generata da uno stato ansioso a dir poco enorme. Oggi,ad esempio, ero seduto qui al pc e stavo leggendo delle mail, quando ho avvertito una "banale" extrasistole, con classica"assenza" di battito e poi dopo è ripartito più veloce di prima come un tamburo con battiti forti e ritmati per poi ritornare normale. Tutto questo stato, da ignorante in materia, può essere dovuto al mio perenne stato ansioso e di tensione? Ricordo a tal proposito le parole del cardiologo che mi visitò in ospedale, il quale mi disse che "dovevo trovare una persona che mi avrebbe fatto battere per davvero il cuore e non la mia ansia", in quanto i miei esami erano completamente negativi.
P.s inoltre presento uno "strano" dolore al braccio sinistro localizzatoin profondità ad esso. Può essere dovuto ad eventuali problemi cardiaci oppure ipertensivi?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Concordo con quel Cardiologo che le disse qualla cosa in Ospedale.
Lei deve curare l'ansia e non il suo cuore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Ne parlerò certamente a settembre con la mia terapeuta. Dottore, l'ultima cosa e poi la saluto,dunque anche questo dolore localizzato al braccio sinistro, quasi vicino al polso, non è di natura cardiaca?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
no.

Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza